Damiano David, il tatuaggio in posa da Gesù del cantante dei Maneskin scatena i cattolici

di Redazione | 17/01/2018

Damiano David

Damiano David è il volto e la voce dei Maneskin, e grazie al successo del suo gruppo su X-Factor è diventato un personaggio molto seguito  sui social media. Giovanissimo, visto che ha appena compiuto 19 anni, Damiano David posa spesso su Instagram in pose e abbigliamenti che ricordano le rockstar degli anni sessanta e settanta.

Damiano David, il tatuaggio in posa da Gesù del cantante dei Maneskin scatena i cattolici

Forse in onore di John Lennon, che aveva definito i Beatles più grandi di Gesù Cristo in quanto a fama, il cantante dei Maneskin si è fatto un tatuaggio in cui il suo volto è ritratto in maniera simile a quella del fondatore della religione cattolica. Damiano David ha la corona di spine come Gesù, e la somiglianza evidenziata tra il suo volto e quello di Cristo ha scatenato una forte polemica su Instagram, dove il cantante dei Maneskin aveva condiviso la foto del suo ultimo tatuaggio.  Molti utenti di Instagram di fede cattolica si sono sentiti offesi dal tatuaggio di Damiano David, e hanno scritto molti commenti critici sul profilo del cantante dei Maneskin. Una persona ha così sintetizzto il sentimento di offesa suscitato dal tatuaggio di David in posa da Gesù Cristo. «È oggettivo che un tatuaggio del genere non sta né in cielo né in terra.Tatuarsi Gesù Cristo con il proprio volto significa stravolgere tutto il significato che sta dietro quel gesto . È un insulto per tutti i valori che racchiude.Oltre al fatto che implica mettersi sullo stesso piano del figlio di Dio .Ti pare una cosa normale ?? Una persona che pensa di poter essere alla pari o di potersi anche solo lontanamente paragonare , questo suscita il Disgusto. Concludo dicendo di non permetterti mai più».

LEGGI ANCHE > LUIGI DI MAIO RIVENDICA DI AVER FATTO LO STEWARD AD UN BUON LIVELLO

L’aspro dibattito sul suo profilo Instagram ha spinto Damiano David a rispondere con queste parole, come notato da Bitchy F. «Non sono solito rispondere alle critiche ma oggi è d’obbligo. Voglio solo specificare che il mio tatuaggio non intende offendere né tantomeno mancare di rispetto a nessuno. Non sento di dovere spiegazioni, ma state certi che mai diffonderò messaggi d’odio, tutt’altro. Detto questo se vorrete sapere qualcosa, basterà rivolgersi con educazione, come ho sempre ho fatto anche io con tutti voi. Più libertà per tutti amici miei, vi amo sempre! »

TAG: Maneskin