Carlo Alberto Redi
|

Il magistrale intervento del genetista Redi sulla razza: «Non esiste, siamo tutti figli di un piccolo gruppo di africani» | VIDEO

Un grandissimo intervento quello del professor Carlo Alberto Redi ad Agorà. Questa mattina, su Raitre, è stato chiesto il parere dell’illustre genetista dell‘Università di Pavia e accademico dei Lincei riguardo alle parole di Attilio Fontana, l’esponente della Lega candidato alla presidenza della regione Lombardia che aveva espresso preoccupazioni per «l’estinzione della razza bianca».

CARLO ALBERTO REDI, IL SUO INTERVENTO SULLA RAZZA AD AGORÀ

«Tutte le società scientifiche e antropologiche – dice il professore – sostengono fermamente che non esiste la razza. Questo è un dato incontrovertibile e non abbiamo più dubbi. Il concetto di razza, come hanno spiegato molto bene gli storici, è nato proprio per discriminare».

Poi, Carlo Alberto Redi è entrato nel merito della questione. «La nostra è una specie estremamente recente – ha continuato il professore -. Siamo tutti figli di un piccolo gruppo di africani che 200 mila anni fa sono usciti dall’Africa, hanno colonizzato il pianeta e hanno continuato a incrociarsi».

Secondo il professor Redi, dobbiamo fare dei distinguo quando parliamo di cani e di uomini. Le razze dei cani – dice – esistono perché forzatamente le abbiamo generate, ma non ha senso parlare di razza per l’uomo: «Siamo tutti figli di una Eva africana: nel nostro Dna ci sono dei pezzi che appartengono all’Uomo di Neanderthal. E un esperimento condotto da tre importanti scienziati, due europei e uno coreano, dimostrò che uno scienziato europeo aveva più similitudini genetiche con il suo collega coreano rispetto a quelle con l’altro europeo».

Gioco, partita, incontro, insomma. Le parole del professor Carlo Alberto Redi stanno spopolando sui social network. La loro forza, indubbiamente, è quella di essere state pronunciate da una delle più autorevoli voci in materia del panorama internazionale.