Trump a luci rosse: «Con 130mila dollari pagò il silenzio di una pornostar con cui era andato a letto»

di Redazione | 13/01/2018

Donald Trump Pornostar

In questi giorni non mancano affatto le bufere sulla Casa Bianca. Così, dopo l’assurda frase del presidente Donald Trump a proposito degli immigrati che provengono da «quel cesso di Paesi» (riferendosi ad Haiti, El Salvador e agli Stati africani), il numero uno degli Stati Uniti deve fare i conti con l’accusa di aver pagato il silenzio di una pornostar, per impedire di rivelarle un rapporto sessuale extraconiugale, che si sarebbe consumato appena un anno dopo il matrimonio di Trump con Melania.

LEGGI ANCHE > È partita la rivendicazione contro Trump dei ragazzi che vengono «da quel cesso di Paesi»

DONALD TRUMP PORNOSTAR, LA VICENDA RACCONTATA DAL WSJ

Correva l’anno 2006. A un torneo di golf per celebrità – secondo la ricostruzione offerta dal Wall Street Journal che ha firmato lo scoop -, Donald Trump avrebbe incontrato l’attrice di film hard Stephanie Clifford, in arte Stormy Daniels. Il rapporto sessuale – in base a quanto appreso dal quotidiano di Washington – sarebbe stato consenziente.

Ma per far sì che questa storia non emergesse in futuro, Michael Cohen, il capo dei legali dell’impero immobiliare Trump Organization avrebbe versato sul conto della donna la cifra record di 130mila dollari. Stephanie Clifford è una donna molto nota al pubblico americano che, in passato, aveva anche avanzato la sua candidatura come governatore della Louisiana. Saltò tutto a causa di una condanna per violenze domestiche nei confronti di suo marito.

DONALD TRUMP PORNOSTAR, LE SMENTITE

La circostanza viene smentita con forza dalla Casa Bianca. Pur non fornendo risposte precise relativamente alla circostanza del pagamento della somma di denaro alla Clifford, l’avvocato Cohen ha detto che Trump «smentisce con veemenza ancora una volta questo o qualsiasi altro incontro a sfondo sessuale». La stessa Clifford, contattata ripetutamente dal WSJ, ha deciso di non fornire risposte precise. L’avvocato di Trump Cohen ha però pubblicato una mail – che sarebbe stata scritta e firmata dalla stessa Clifford – in cui la donna avrebbe negato di aver ricevuto qualsiasi somma di denaro dal presidente Donald Trump.