Daniele Bonistalli
|

Hanno arrestato l’inviato di Giletti a Dubai. Era sulle tracce di Giancarlo Tulliani

La notizia emerge solo in queste ore. La riporta il Corriere della Sera, in un pezzo a firma di Fabrizio Caccia. Daniele Bonistalli, l’inviato di «Non è l’Arena», il programma di Massimo Giletti su La7, accompagnato dal “suo” cameraman, è finito sotto arresto a Dubai.

A far scattare l’allarme contro di loro – secondo quanto riporta il quotidiano – è stata  Federica Papadia, la fidanzata romana di Giancarlo Tulliani, conosciuto come il “cognato” di Gianfranco Fini, latitante, su cui pende una richiesta di estradizione. «Correte, polizia, ci sono due stalker che mi perseguitano, io in Italia sono famosa, fate qualcosa per aiutarmi!», avrebbe detto la signorina.

La “dritta” dunque era giusta: la palazzina elegante indicata dalla fonte dei due reporter come il nuovo rifugio emiratino della coppia era proprio quella. Così, nuovo trambusto, tra urla, strepiti, minacce e Bonistalli, insieme all’operatore, è ancora una volta finito in commissariato, alla “Bur Dubai Police Station”, sotto interrogatorio. La polizia degli Emirati ha sequestrato alla troupe passaporti e attrezzatura. Il giornalista, erano le 14 ora italiana, le 17 a Dubai, ha fatto solo in tempo ad avvisare Massimo Giletti via telefono. Pochi secondi: «Sto bene, non ti preoccupare, ma adesso non posso più parlare». Clic. Del caso si sta già occupando la Farnesina.

Non è la prima volta che Bonistalli si mette a cercare, riuscendo a raggiungerlo, Tulliani. Due mesi fa lo intercettò e l’uomo, sentenddosi “stalkerizzato” si era presentato al posto di polizia per sporgere denuncia. Peccato che finì a sua volta arrestato, pendendo su di lui una richiesta di estradizione dall’Italia, dopo l’ordinanza di custodia dello scorso marzo, emessa dal Gip del tribunale di Roma con l’accusa di riciclaggio internazionale. Dopo un mese e mezzo di carcere, una settimana prima di Natale, Tulliani è tornato libero su cauzione. L’inviato di Giletti è andato a cercarlo nuovamente. Ma stavolta, a denunciare il giornalista, ci è andata la sua fidanzata.