Esistono carburanti alternativi contro l’inquinamento?

di Redazione | 04/01/2018

carburanti alternativi

Nelle giornate di smog intenso, quello che attanaglia le nostre città, c’è una domanda che spesso ci facciamo: ma esistono dei carburanti alternativi che contrastano l’inquinamento atmosferico. La risposta è positiva. Come riportato dall’agenzia di stampa Adnkronos, infatti, ci sono diverse soluzioni che interessano diversi mezzi di trasporto, dalle navi agli autobus.

I carburanti alternativi sono fonti energetiche definite strategiche dalla Direttiva comunitaria Dafi, che ha come obiettivo la decarbonizzazione dell’Unione Europea, da perseguire con il ricorso ai carburanti alternativi in tutti gli Stati Ue. Guidare green è una buona abitudine, ma non riguarda solo le automobili ma i trasporti in generale.

In questo contesto si inserisce il progetto Flotta Verde nato per individuare un prodotto alternativo al combustibile navale di origine fossile che fosse un biocombustibile composto per almeno il 50% da Green Diesel. L’obiettivo è quello di adottare sistemi di alimentazione più eco-efficienti che permettano all’Italia di raggiungere gli impegni assunti in ambito europeo sul contenimento delle emissioni di inquinanti atmosferici, grazie alla riduzione del consumo di derivati petroliferi.

Ma un test è stato effettuato anche sugli autobus della città di Torino. Il risultato della sperimentazione? Una riduzione delle polveri sottili del 40% e del particolato del 16%, degli NOx del 10% e la CO2 del 7% grazie all’utilizzo del carburante speciale.