Invecchiamento attivo, cosa prevede il manifesto presentato al Senato

di Redazione | 04/01/2018

invecchiamento attivo

Ci sono le politiche di inclusione, l’attenzione alla salute e le vaccinazioni per gli over 65 nel pacchetto previsto dal manifesto per l’invecchiamento attivo presentato in Senato qualche giorno prima della pausa natalizia. Come riportato da Adnkronos, infatti, si tratta di un vero e proprio appello alla prossima legislatura affinché «prenda in eredità le attività parlamentari già avviate e persegua gli obiettivi da raggiungere nel futuro con politiche e misure efficaci per proseguire nel percorso virtuoso per il miglioramento della solidarietà intergenerazionale e della condizione globale».

«Occorrono proposte interdisciplinari, dove la dimensione sociale vada a incontrare anche quella sanitaria – ha sottolineato Lucio Romano, coordinatore dell’Intergruppo parlamentare sull’invecchiamento attivo -. Parlare di invecchiamento attivo non significa semplicemente pronunciare un’espressione che può essere evocativa sotto il profilo emotivo. È un impegno di cui la politica si deve far carico a livello sociale. Credo che dalla prossima legislatura una delle prime attività da parte di chi verrà eletto debba essere quella di rappresentare nelle maniera più forte queste esigenze, di dare delle risposte compiute a livello sociale, economico e soprattutto a livello di integrazione».

«Il nostro obiettivo è creare una continuità istituzionale che possa garantire, con servizi e risorse, delle maggiori possibilità per il benessere degli anziani – prosegue Vittoria D’Incecco, coordinatrice per la Camera dell’Intergruppo – Dobbiamo rendere queste persone possibilmente più autonome, capaci di non essere un peso per la società. L’adozione di stili di vita salutari, una vita di relazione e il ricorso agli strumenti più efficaci per la prevenzione sono la premessa più significativa per una vita in salute. Dobbiamo agire sulla prevenzione».

A partire proprio da questo punto, infatti, la nuova legislatura dovrà prendere in carico le questioni e le misure legate agli anziani, partendo proprio da alcune mosse strategiche basilari, come la garanzia sulle vaccinazioni per gli over 65.