Morgan si sfoga su Facebook per il pignoramento di casa sua richiesto da Asia Argento

di Redazione | 31/12/2017

Morgan

Morgan ha spiegato in un lungo post su Facebook i problemi economici che hanno portato al pignoramento della sua unica abitazione, a Monza, che è stata messa all’asta dal tribunale civile di Monza su azione legale degli avvocati di Asia Argento. Gli avvocati dell’ex moglie contestano anni di mancati pagamenti, più di sei, degli alimenti per la figlia avuta dalla coppia, Anna Lou, che ora ha sedici anni. In un lungo post su Facebook Morgan, nome d’arte di Marco Castoldi, spiega i suoi problemi economici, causati in primis da una probabile truffa dei suoi commercialisti, che non avrebbero versato le tasse all’Agenzia delle Entrate per dieci anni.

Morgan si sfoga su Facebook per il pignoramento di casa sua richiesto da Asia Argento

Per questo motivo Equitalia non consente a Morgan di vivere del suo lavoro, visto che parte del suo reddito gli è sequestrato per saldare i suoi conti col Fisco.Il cantante ha iniziato il suo lungo post su Facebook parlando della sua difficile adolescenza, segnata dal suicidio del padre, e della sua carriera costruita solo con le sue forze e il suo talento. Questi i punti in cui parla direttamente degli alimenti e dei suoi problemi economici con l’Agenzie delle Entrate. «Io ho due figlie, l’averle messe al mondo è stata una scelta, non un incidente, perciò è logico che non mi sottragga al fatto di mantenerle al massimo delle mie possibilità, e non ho mai battuto ciglio quando i tribunali hanno stabilito gli assegni, nello stupore dei miei avvocati che tentavano di farmi ridimensionare le somme, ai quali rispondevo: “no, è giusto, voglio che sia così, che i miei figli possano avere tutto, tutto quello che non ho avuto io”. Mi rispondevano: “ma guarda che tremila euro sono troppi, un bambino non ha quelle spese”. E io replicavo: “vabbè, non importa, vorrà dire che li metteranno via e glieli daranno poi quando sarà grande”. Intanto io, che tra l’altro non ero quello che aveva voluto la separazione, continuavo a lavorare come sempre, e i soldi li facevo gestire di volta in volta a professionisti, i cosiddetti commercialisti, cosa che fanno tutti, non solo chi al denaro non è particolarmente attento.Per farla breve, un giorno sono caduto dal pero, ed è stato non molto tempo fa, quando, dopo un’intera stagione di lavoro televisivo, una stagione campionessa di incassi, con ascolti record, mi trovo senza compenso. Perché? Innanzi tutto perché metà se li è presi Equitalia. E l’altra metà, non mi viene corrisposta semplicemente facendo appello alla mia “indisciplina”.Così, da un giorno all’altro io vengo a sapere che ho un gigantesco debito con l’Agenzia delle Entrate, accumulatosi in dieci anni di tasse mai pagate. Cosa???? Non sapevo nulla perché nessuno me l’aveva detto. Semplice: non te lo puoi inventare, se non te lo dicono».

 

LEGGI ANCHE > SELVAGGIA LUCARELLI ATTACCATA DAL GIORNALE PER AVER DIFESO TRAVAGLIO MA QUERELATO ALBA PARIETTI SULL’USO DELL’ACIDO

Le parole di Morgan contro Asia Argento

Nel corso del post Morgan si rivolge anche ad Asia Argento e alla causa che gli ha intentato sui mancati  pagamenti degli alimenti della figlia Anna Lou. «Ho pagato sempre, e i bonifici per gli alimenti sempre in automatico, come prima operazione. Per anni, pagato somme esorbitanti, intere rette annuali per scuole private di lusso, che costano più della Bocconi, ma non c’è problema, per la bambina questo e altro, figuriamoci. Per una bambina fantastica, che non ha colpa, semmai la fortuna di essere figlia di un musicista realizzato e di una attrice con un albero genealogico talmente grande che non ci sta neanche nei parchi delle sue ville in Toscana o nei giardini pensili delle sue terrazze romane. Ma il problema non è mica Asia. Sono certo che lei non c’entra nulla con questa faccenda, figuriamoci! Ma secondo voi, che interesse avrebbe nei confronti della mia umile dimora monzese, lei che vive tra Parigi e Los Angeles in case meravigliose, e che lavora con i più grandi registi del mondo? Mica ha bisogno di me per farsi mantenere! Quei tremila euro con cui certe famiglie avrebbero tirato su dodici figli, per lei sono una bazzecola, ci paghi giusto un giorno d’albergo a New York, viaggio escluso. Ma scherziamo? No?! Però appena ho sgarrato una mezza volta, e non per mia volontà, come ho spiegato ampiamente prima, allora ecco che subito arriva la notifica, il pignoramento, la chiamata a rispondere della condotta deplorevole, e per non parlare delle diffamazioni, le sputtanate a mezzo stampa. Ma sì, distruggiamolo quello stronzo, togliamogli tutto, figli, casa, dignità civile, che ci frega, anzi mi diverto. Dai massacriamolo, senza pietà, senza un minimo di rispetto! E non parlo del ricordarsi di aver detto “ti amo”, ma del minimo rispetto di un essere umano». La parte finale del post su Facebook di Morgan è un appello al dialogo verso l’ex moglie Asia Argento per il bene della figlia Anna Lou. «La cosa che mi importa è che mia figlia mi vuole bene e si merita genitori che dialoghino volando alto e non solo di mere faccende pecuniarie. Magari di arte, ogni tanto».

Foto copertina: Elena Aquila/Pacific Press/ZUMAPRESS.co