yemen sardegna
|

Yemen e l’azienda italiana che fabbrica bombe in Sardegna

Siamo sui giornali di tutto il mondo per via dell’ultima inchiesta del New York Times che testimonia come l’Italia stia vendendo bombe all’Arabia Saudita, uno dei paesi più ricchi e potenti del Medio Oriente, nella guerra in Yemen. Si tratta di una video inchiesta firmata da Malachy Browne, un giornalista che si era già occupato in passato delle bombe italiane in Arabia Saudita su Reported.ly .

Secondo il New York Times, RWM vende all’Arabia Saudita un tipo di bomba che l’esercito saudita impiega anche contro i civili in Yemeni. La legge italiana e il diritto internazionale vietano la vendita di armi a un paese impegnato in un conflitto. RWM, che produce in Sardegna, ha aumentato il fatturato del 50 per cento, raddoppiando la sua forza lavoro e ottenendo, secondo il NYT, l’ok alla vendita di armi per quasi mezzo miliardo di euro.

Secondo quanto riporta il quotidiano statunitense i carichi  partono dalla Sardegna e arrivano a Gedda, il principale porto saudita. Il video testimonia le morti civili per mano di  queste bombe.

guarda il video:

BOMBE SARDE IN YEMEN: LA SMENTITA DEL GOVERNO

Il governo italiano ha smentito. Il ministero degli Esteri spiega in una nota come «l’Italia osserva in maniera scrupolosa il diritto nazionale ed internazionale in materia di esportazione di armamenti e si adegua sempre ed immediatamente a prescrizioni decise in ambito ONU o UE. L’Arabia Saudita non è soggetta ad alcuna forma di embargo, sanzione o altra misura restrittiva internazionale o europea».

RWM si trova nella provincia di Carbonia-Iglesias, una delle più povere d’Italia. Si tratta di una filiale di Rheinmetall AG, colosso tedesco.  Né RWM né Rheinmetall hanno commentato, finora, l’inchiesta del New York Times.