Il sito istituzionale del liceo Majorana è diventato un portale hard

di Redazione | 29/12/2017

sito liceo Majorana

Cose che capitano nel contorto mondo di internet. Il sito istituzionale del famoso liceo Majorana-Arcoleo di Caltagirone è diventato all’improvviso un portale contenente materiale pornografico. All’origine dell’equivoco un cambio di url: nei giorni scorsi, infatti, il sito della scuola si era spostato sull’indirizzo www.ismajoranarcoleo.gov dall’originario www.liceoscientificomajorana.eu. All’inizio di quest’anno, infatti, la scuola aveva cambiato denominazione da liceo Majorana a liceo Majorana-Arcoleo appunto.

LEGGI ANCHE > Coca tra i banchi del liceo ‘bene’ di Roma

SITO LICEO MAJORANA, COSA È SUCCESSO

Necessario, quindi, anche il cambio dell’indicazione del sito. E così il vecchio portale è stato abbandonato ed è diventato preda dei gestori di portali web hard. C’è di tutto e di più, ora, al vecchio indirizzo con il dominio .eu. Non proprio una bella fine per un sito istituzionale, tra l’altro di una prestigiosa scuola.

Il sito porno, del resto, è anche ben indicizzato su Google, essendo esattamente il secondo risultato nelle ricerche (se si digita la chiave ‘Liceo Majorana Caltagirone’), immediatamente dopo il nuovo portale istituzionale della scuola. In passato, il Liceo Majorana aveva ottenuto prestigiosi riconoscimenti, sia dall’Accademia della Crusca, sia per un cortometraggio su Dante Alighieri. Ora, invece, sale agli onori delle cronache per questo incredibile inconveniente.

SITO LICEO MAJORANA, I PRECEDENTI

Non è comunque la prima volta che si verifica un episodio del genere. In passato, infatti, anche il sito istituzionale di alcune scuole di Pavia e di Bari era stato sfruttato dai gestori di portali hard. Il meccanismo è sempre lo stesso: vecchi indirizzi web si rendono disponibili e diventano facile preda per personaggi senza scrupoli che li «inquinano» con immagini di sesso esplicite.

Nella fattispecie, il proprietario del dominio hot è un francese che si chiama Tristan, ha pubblicato un indirizzo e un numero di telefono: è il nuovo proprietario del sito dal 17 dicembre. E, a quanto pare, è interessato a intercettare un pubblico di giovani liceali.