fausto brizzi
|

Il film «Poveri ma ricchissimi» di Fausto Brizzi fa record di incassi

Poveri ma ricchissimi, pellicola di Fausto Brizzi (il cui nome è stato nascosto nelle locandine) ha già incassato oltre un
milione e trecento mila euro.

Insomma la vicenda delle presunte molestie non sembra aver scalfito affatto le creazioni del regista. Riporta Libero:

Uno scandalo montato ad arte come le puntate di uno sceneggiato giallo con il colpevole svelato soltanto alla fine. Così il nome di Brizzi ha prima viaggiato sui social per poi essere confermato in tv dopo settimane di sospetti, e di accuse velate. Il regista è stato così costretto a togliere la firma dal suo film. Mossa che non ha certo penalizzato Poveri ma ricchissimi che, uscito il 14 dicembre, ha ampiamente battuto i competitor Natale da chef e Super Vacanze di Natale.

LEGGI ANCHE > ENRICO BRIGNANO DIFENDE FAUSTO BRIZZI DALL’ACCUSA DI MOLESTIE SESSUALI

FAUSTO BRIZZI E IL CINEPANETTONE CHE BATTE STAR WARS

Il cinepanettone sulla famiglia cafona di Christian De Sica, Enrico Brignano, Lucia Ocone e Anna Mazzamauro in sala nel giorno di Natale ha battuto tutti i concorrenti, compreso Star Wars. Adesso Luca Barbareschi, direttore del Teatro Eliseo, è pronto a offrire a Brizzi un contratto. Ne parla oggi De Machis su Repubblica. Il produttore ed ex deputato di Alleanza nazionale avrebbe offerto al regista un contratto per tre film con la sua casa di produzione Casanova Multimedia, specializzata in fiction e allestimenti teatrali.  «Non abbiamo ancora firmato nulla», ha spiegato il direttore senza però smentire la notizia.