albero dei desideri
|

Ritrovato l’albero di Natale rubato in Galleria Umberto a Napoli. Era nei quartieri spagnoli

Finisce così, nel più triste dei modi, la saga del furto dell’albero di Natale rubato in Galleria Umberto a Napoli, questa notte. Il cosiddetto “albero dei desideri”, regalato alla città dal Gran Caffè Gambrinus e dai Verdi, oltre le palline, ai rami erano appesi anche i “sogni” dei napoletani, scritti su bigliettini. Uno di questi recitava: “Per favore non vandalizzate l’albero”, come mostra un video inaugurale pubblicato da Il Mattino. Un appello rimasto inascoltato. L’abete è stato ritrovato dai carabinieri  in vicoletto Terzo Politi, ai Quartieri Spagnoli, quasi all’altezza del Corso Vittorio Emanuele.

galleria umberto
Foto ANSA

L’albero era stato tagliato appena 24 ore dopo essere stato esposto. Nella mattinata sul ceppo rimasto in Galleria Umberto cittadini e commercianti hanno attaccato bigliettini di sdegno e rabbia, disegnando sul tronco un cuore con la scritta: “Non molliamo”. Non è la prima volta che questo triste episodio accade a Napoli. Solitamente l’albero viene derubato ma stavolta non è durato nemmeno 24 ore.

Anche qualche anno fa i carabinieri ritrovarono in alcuni locali dei quartieri Spagnoli diversi alberi rubati per essere poi dati alle fiamme nel falò tradizionale del 13 gennaio, giorno della ricorrenza di sant’Antonio Abate.

 

(in copertina l’albero di Natale nella Galleria Umberto I di Napoli che è stato segato nella notte a Napoli, 22 dicembre 2017. ANSA)