Vegas contro Milena Gabanelli: «Annuncio querela»

di Redazione | 22/12/2017

milena gabanelli

L’ex presidente della Consob Giuseppe Vegas, in questi giorni chiamato in Commissione parlamentare d’inchiesta sulle banche per rispondere sulle crisi degli istituti di credito, annuncia querela al Corriere della Sera per un articolo di Milena Gabanelli pubblicato ieri. L’ex parlamentare di Forza Italia ed ex viceministro dell’Economia ha scritto una lettera al direttore del quotidiano considerando intollerabili le accuse rivolte a lui e ai dirigenti dell’istituto di aver mentito alla Commissione:

Caro Direttore,
non è tollerabile che si accusino dirigenti dell’Istituto, che ho avuto l’onore di presiedere, e il sottoscritto, di aver mentito alla Commissione parlamentare sulle banche, basando l’accusa sulla ennesima ripetizione di fatti che sono stati più e più volte documentalmente smentiti, da ultimo proprio nella sede della citata Commissione parlamentare. L’articolo «Le verità nascoste di Consob alla commissione banche», alle pagg. 1 e 6 del Corriere del 21 dicembre 2017, sarà pertanto, per la prima volta per quanto mi riguarda, oggetto di azione penale, ovviamente con piena facoltà di prova.

Nell’articolo la Gabanelli ha spiegato «come avrebbe potuto aiutare i risparmiatori e perché non lo ha fatto» e ha posto alcuni quesiti. Tra le domande poste all’autorità di controllo anche l’immobilismo «di fronte all’azione di Veneto Banca che continuava a salire, mentre tutto il comparto bancario languiva». Secondo quanto ricostruito dalla giornalista già dal 2011, quattro anni prima che esplodesse il problema, la Consob «sapeva dei finanziamenti baciati: almeno 150 milioni di euro che servivano a ‘stimolare’ la domanda di azioni della banca veneta. E sicuramente sapeva anche che l’avviamento della banca valeva molto meno di quel 1,3 miliardi dichiarato. E pure dell’elevatissima incidenza dei crediti decotti». Nel 2011 gli ispettori della Consob erano andati a Montebelluna e avevano visto che i prezzi erano gonfiati. La Gabanelli ha poi sostenuto che «tutti i dirigenti Consob hanno fornito alla Commissione informazioni false o fuorvianti».

Vegas e dirigenti Consob annunciano querele per un articolo di Milena Gabanelli

Ma una lettera al Corriere in cui si annunciano possibili azioni legali è stata inviata anche da tre dirigenti della Consob. Il direttore generale Angelo Apponi, il vicedirettore generale Giuseppe D’Agostino e il responsabile della Consulenza legale Salvatore Providenti dicono di aver accolto con stupore l’articolo della Gabanelli ‘Le verità nascoste di Consob’ in cui si dice che sarebbero «capaci di mentire» alla Commissione banche e che sarebbero stati collocati sulle loro «poltrone» dal presidente Vegas con «funamboleschi riordini organizzativi». «Ognuno di noi – è la risposta dei dirigenti Consob al Corriere – ha la sua specifica storia lavorativa ma certamente abbiamo due punti in comune: la nostra vita professionale è fondata sulla stella polare della competenza; siamo uomini dell’istituzione Consob e non riferibili ad alcun presidente. Siamo stati sempre nominati e confermati nei ruoli via via rivestiti – sotto diversi presidenti e commissari – dalle Commissioni che si sono succedute nel tempo».

(Foto: ANSA / ALESSANDRO DI MARCO)