Yande Fall
|

La storia del cestista Yande Fall e dei presunti cori razzisti

Il razzismo scuote anche il basket italiano: la U.S Basket Recanati accusa la tifoseria della Cestistica San Severo di aver rivolto cori razzisti contro il giocatore di origine senegalese Yande Fall durante il match di lunedì sera al PalaCingolani di Recanati (MC). Il cestista – denuncia la società sportiva – C), Yande Fall avrebbe ricevuto “buuu” e insulti sul colore della sua pelle da parte dei tifosi della squadra avversaria. Un episodio raccontato anche da BasketInside.com:

Gli spiacevoli episodi, già iniziati nel corso del 1° tempo, sono culminati al 29° minuto di gioco quando Fall, nel tentativo di recuperare una palla destinata ad uscire, si è trovato proprio sotto alla zona occupata dal pubblico di San Severo ed ha dovuto incassare l’ennesima dose di insulti. A quel punto il giocatore, esasperato, ha reagito indicando verso i suoi detrattori il colore della pelle delle proprie braccia, baciandole più volte (come per altro dimostrano chiaramente le immagini tv).

CORI RAZZISTI CONTRO IL CESTISTA YANDE FALL, LA DENUNCIA DELLA SQUADRA DI RECANATI

La reazione di Yande Fall, che ha reagito agli insulti baciando orgogliosamente la propria pelle, è stata sanzionata dall’arbitro. La U.S Basket Recanati nello stigmatizzare l’episodio, ha sottolineato che “l’ignoranza di pochi non può macchiare il nome della totalità del pubblico di San Severo salito a Recanati” e che non mette in discussione il merito della Allianz Pazienza San Severo, che ha vinto il match sul campo.

CESTISTICA SAN SEVERO: “YANDE FALL FISCHIATO COME I GIOCATORI ITALIANI”

La società di San Severo, però, ha replicato alle accuse rivolte alla sua tifoseria, sostenendo che i cori contro Yande Fall nulla c’entrassero con il colore della sua pelle, come riportato da BasketInside.com:

La tifoseria giallonera, sicuramente più rumorosa e in numero maggiore di quella casalinga, ha sostenuto correttamente, dall’inizio alla fine, i giocatori della propria squadra, urlando contro ogni giocatore del Recanati in caso di errori nei tiri. Questo è avvenuto con Fall, Guarino e anche con gli ex Di Viccaro e Zampolli, insomma con tutti i giocatori avversari, come lo stesso hanno fatto – nel sano gioco delle parti – i tifosi locali nei confronti dei nostri. Nulla più di un caloroso, sicuramente fazioso, ma corretto tifo.

Foto copertina: dalla pagina Facebook di Yande Fall