paola perego
|

Paola Perego e «la ginocchiata dove non batte il sole» al politico che l’aveva messa al muro

Anche Paola Perego confessa episodi di molestie sessuali subite. Dopo Asia Argento, Alba Parietti, Anna Falchi e anche Mara Venier, la conduttrice ha svelato alcuni dettagli (non tutti) a proposito di una molestia sessuale subita qualche anno fa, da parte di un politico. «Anni fa sono stata attaccata al muro da un politico. È la prima volta che lo racconto e non dirò mai il nome perché non mi interessa. Eravamo nel suo ufficio e mi salvai con una bella ginocchiata dove non batte il sole come diceva mia mamma».

LEGGI ANCHE > Mara Venier racconta delle molestie subite da un politico

PAOLA PEREGO, IL SUO RACCONTO

Un gesto necessario per liberarsi del molestatore e per allontanare ogni sua pretesa. Le rivelazioni a Corriere TV, anche se non mettono in luce l’identità del responsabile, gettano ulteriore benzina sul fuoco sul tema delle molestie sessuali nel mondo dello spettacolo.

La stessa Paola Perego, inoltre, ha raccontato un altro episodio legato alla sua adolescenza. Agli inizi della sua carriera come show girl, la presentatrice si è presentata a uno show-room quando aveva soltanto 16 anni: «Mi accompagnò mamma. E appena mi lasciò sola con questo tipo, lui si avvicinò sul divano e mi disse: ‘Andiamo a letto?’. Scappai di corsa».

PAOLA PEREGO, IL PRECEDENTE DI MARA VENIER

Qualche giorno fa, a rivelare altre molestie da parte di un politico è stato un altro volto noto della televisione italiana che, curiosamente, ha incrociato più volte il suo destino con quello di Paola Perego. Mara Venier, infatti, ha raccontato di essere stata invitata a una cena e di essere rimasta sola con il politico in questione: «Come scusa utilizzò quella di portarmi a visitare la sua collezione di quadri».