Rosario Marcianò condannato per diffamazione. La prende benissimo

di Redazione | 18/12/2017

Rosario marcianò condannato

Rosario Marcianò, molto seguito da complottari e scichimicisti è stato condannato ad una multa di 4.500 euro. Il 52enne che sostiene da molto tempo la teoria delle ‘scie chimiche’ fu denunciato per diffamazione da una coppia di Imperia tutelata dall’avvocato Paola Sala.

LEGGI ANCHE > LA BUFALA DELL’AEREO CON I SERBATOI PER LE SCIE CHIMICHE

Marcianò, sanremese, era difeso dal suo legale, l’avvocato Angela Basso, e doveva rispondere di alcune frasi scritte sul suo blog relative al figlio di Angelo Nigrelli (purtroppo deceduto recentemente e titolare del blog satirico “Sanremo Wasp”). Nigrelli si occupava di ironizzare sulle preoccupazioni delle scie chimiche. A tal proposito nella disputa virtuale fu coinvolto suo figlio e la nuora. Qui trovate tutte le fasi del lungo processo.
Marcianò, oltre ai 4.500 euro della multa, dovrà pagare le spese processuali, quelle legali ed una provvisionale da circa 15mila euro con il riconoscimento del danno in separata sede.

L’ha presa benissimo.