L’emergenza morbillo è finita: a fine 2017 il numero dei casi in netto calo

di Redazione | 18/12/2017

emergenza morbillo

L’emergenza morbillo è finita. È quanto rivelano gli ultimi dati sul numero di contagi segnalati e il confronto con i mesi precedenti. Stando al bollettino settimanale prodotto dall’Iss in collaborazione con il ministero della Salute, aggiornato al 12 dicembre e relativo alla settimana tra lunedì 4 e domenica 10, i casi da inizio 2017 sono stati 4.885 con 4 decessi (la fonte è il Sistema di Sorveglianza Integrata Morbillo e Rosolia) ma appena 116 i contagiati a ottobre e 43 a novembre.

EMERGENZA MORBILLO FINITA DOPO L’IMPENNATA DI INIZIO ANNO: I NUMERI

Dunque, l’impennata dei primi mesi dell’anno sembra ormai solo un ricordo. Tanto che non viene più considerato necessario un monitoraggio settimanale. Nelle prossime settimane infatti il monitoraggio continuerà come in precedenza ad essere mensile. L’apice della diffusione del morbillo era stato raggiunto a marzo con 900 casi di contagio segnalati. Erano stati poi 814 i contagiati ad aprile, 741 a maggio, 597 a giugno, 537 a luglio, 234 ad agosto. Solo nei primi tre mesi dell’anno era stato raggiunto il dato complessivo del 2016. Ora i numeri sono tornati nella norma. Dall’ultimo bollettino dell’Iss emerge che il contagio nel 2017 ha riguardato nell’88% dei casi persone non vaccinate e nel 6% vaccinati con una sola dose. Nel 35% dei casi i contagiati hanno avuto almeno una complicanza, il 44% è stato ricoverato, il 22% è andato in pronto soccorso. Sono poi 315 i casi di morbillo rilevati tra operatori sanitari. L’età mediana è di 27 anni.

 

 

(Immagini dal bollettino settimanale dell’Iss)