Adinolfi biotestamento
|

Adinolfi rosica dopo l’ok alle legge sul biotestamento

Mario Adinolfi è intervenuto questa mattina ai microfoni di ECG, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio su Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Studi Niccolò Cusano. Non ha preso benissimo l’ok alla legge sul biotestamento, passata in queste ore in Senato.

LEGGI ANCHE > LA FIDANZATA DI DJ FABO TRA LE LACRIME IN TRIBUALE: «MI DISSE CHE LA MORTE ERA LA SUA VITTORIA»

ADINOLFI BIOTESTAMENTO: “CILIEGINA MORTIFERA”

«La legge è andata, i contrari sono stati pochi decine, l’opposizione è stata molto blanda, fatta in guanti bianchi. Se ci fosse il popolo della famiglia in Parlamento su questa legge avremmo fatto le barricate e anche per il calendario del Senato non sarebbe stata possibile applicarla. C’erano gli strumenti per evitare che questa legge venisse applicata. E’ una ciliegina mortifera per una legislatura terrificante, si è fatto fumo negli occhi degli italiani approvando dei provvedimenti marginali, dal ddl Cirinnà alla legge sul divorzio breve, fino a questa, una legge contro la vita e contro la famiglia. E’ surreale pensare che il problema oggi sia come eliminare i nostri malati. I temi della famiglia diventeranno centrali per il breve lasso di tempo della campagna elettorale, poi verranno tenuti da parte e non si farà nulla. In questa legislatura sono riusciti a dimezzare addirittura il bonus bebè». Qui l’audio dell’intervista a Radio Cusano.

(foto copertina Ansa)