siffredi
|

Le Iene, Rocco Siffredi dà la caccia ai truffatori della crema ‘miracolosa’

Vendono online creme che aumenterebbero le dimensioni del pene e si fanno pubblicità pubblicando false interviste di Rocco Siffredi. Ora l’attore pornografico ha deciso di dare loro la caccia con appelli sui social e denunce. Lo ha raccontato anche alle Iene, che hanno ricostruito la vicenda in un servizio dell’inviato Filippo Roma messo in onda ieri e sono riuscite a contattare uno dei responsabili del business.

LE IENE, ROCCO SIFFREDI E LA CACCIA AI TRUFFATORI DELLA CREMA MIRACOLOSA

La ricerca è partita da un articolo pubblicato in Rete nei mesi scorsi che spiega che i 23 centimetri di Rocco Siffredi sarebbero frutto di una crema, una lunga intervista all’attore che in realtà è soltanto una bufala. All’interno viene pubblicizzato un prodotto che promette risultati miracolosi in pochi giorni. Le Iene con Rocco Siffredi hanno individuato e avvicinato Patrizio, amministratore unico della società che vende la crema, che ha negato di avere responsabilità nel business. «Io non ho preso un euro da questa cosa qui», sono state le parole del ragazzo davanti alla telecamera. «Se tu mi dici chi c’è dietro di te non farò grandi casini, se non parli li prendi tutti tu denunce, querele e rimborsi. Non sai il danno che hai fatto», è stata la replica dell’attore. Patrizio ha ammesso di essere un prestanome dicendo di essere retribuito con appena 200 euro al mese, ma ha ripetuto di non essere mai stato al corrente della promozione della crema con il nome del personaggio famoso. Rocco Siffredi ha anche strappato la promessa della rimozione dal web della sua intervista. Che però non viene mai cancellata dal web.

La ricerca si è in seguito concentrata su un’altra persona. «Un mio collaboratore – è stato un appello Siffredi pubblicato dalle Iene – mi ha chiamato dicendomi: Rocco, so chi produce questa crema. Si chiama Manuel Alessi. Ho deciso di chiedere ai miei fan una mano per trovarlo. Proviamoci». Una volta contattato il presunto autore della truffa sulla falsa intervista a Siffredi ha risposto: «Non sapevo niente, perché non gestiamo noi direttamente le vendite all’utente finale». Ha poi detto no a un faccia a faccia: «Io Rocco non lo incontro perché tu non puoi prendere una persona e sbatterla su tutti i social con l’etichetta del truffatore». «Se sei un uomo mi incontri», è stata la riposta dell’attore al telefono in vivavoce. «Non c’è uno che scappa, non avrebbe senso nascondersi», la replica di Alessi. Infine, un altro appello di Siffredi: «Sono stato un po’ troppo duro, ma questi fanno i furbi. Da luglio va avanti questa storia. Li ho denunciati alla Polizia postale, che non ha fatto nulla. Loro hanno aperto nuovi siti, nuove interviste, sempre con la mia faccia, sempre per pubblicizzare creme miracolose, non esiste nulla che allunghi l’uccello, non date i soldi a questi truffatori».

(Immagine da video de Le Iene)

TAG: Le Iene