La pornostar August Ames aveva scritto una lettera prima di togliersi la vita

di Redazione | 12/12/2017

August Ames

La notizia della sua morte era arrivata come un fulmine a ciel sereno. La famosa attrice di film porno August Ames, 23 anni di origini canadesi, si era tolta la vita il 7 dicembre scorso. Secondo le ricostruzioni delle persone vicine alla vittima, il gesto estremo sarebbe stato dettato dalle accuse di omofobia che le venivano rivolte sui social network. A complicare le cose, uno stato di depressione in cui era precipitata da diverso tempo.

LEGGI ANCHE > Pornostar accusata di omofobia si è tolta la vita: «Rifiutò di girare scena con attore gay per timore di HIV»

AUGUST AMES, LE ACCUSE DI OMOFOBIA SU TWITTER

August Ames si era rifiutata di girare una scena in un film hard con un attore che, in passato, aveva recitato in pellicole porno gay. La sua scelta era stata motivata su Twitter: la Ames aveva detto di temere per la sua salute e aveva rivendicato la sua decisione sostenendo che anche altre attrici, in passato, si erano rifiutate di girare scene in contesti simili.

Il suo profilo Twitter, in poco tempo, si è riempito di insulti e di accuse di omofobia. «Ma come posso essere accusata di omofobia – aveva provato a difendersi August Ames – se anche io mi sento attratta dalle donne?». Evidentemente, però, tutto questo non è bastato a evitare che la situazione precipitasse.

AUGUST AMES, IL CONTENUTO DI UNA LETTERA SCRITTA PRIMA DEL SUICIDIO

Oggi, il personale dell’ufficio dell’ispettore medico legale della contea di Ventura – intervenuto sul luogo del ritrovamento del cadavere – ha rivelato la presenza di una lettera scritta dalla Ames poco prima di compiere il gesto estremo. In questa lettera, non ci sarebbero ulteriori dettagli sull’attacco subito sui social network: al contrario, sarebbe una sorta di messaggio di scuse nei confronti dei genitori e della famiglia per quanto accaduto.

La lettera è stata ritrovata nella macchina della Ames, parcheggiata poco distante rispetto al luogo in cui si è tolta la vita. Sono le ultime parole dell’attrice e le ha volute dedicare a chi, nel corso degli anni, le è stato più vicino. Resta invece il mistero, al netto delle accuse di omofobia sui social network, su quale sia stata la molla determinante per far scattare il proposito suicida.