Roberto Fiore
|

Roberto Fiore rivendica la guerra politica di Forza Nuova contro Repubblica e PD

Roberto Fiore rivendica la guerra politica di Forza Nuova contro Repubblica e PD nel corso di una intervista al quotidiano Il Tempo. Il presidente del partito neofascista ha spiegato come per lui la guerra politica sia legittima, e che sia stata mossa contro il gruppo Espresso per le bugie diffuse su Forza Nuova. Fiore indica come esempio il bangla tour, presunto raid di militanti di Forza Nuova contro gli immigrati bengalesi, che secondo il presidente di FN sono stati smentiti completamente dalle indagini della magistratura.

ROBERTO FIORE RIVENDICA LA GUERRA POLITICA CONTRO REPUBBLICA E PD

Per Roberto Fiore notizie come quella sono state diffuse per creare odio nei loro confronti. Il presidente di Forza Nuova lega però, in maniera più che contradditoria, una notizia uscita quattro anni fa con un clima d’odio che avrebbe portato alle aggressioni contro i suoi militanti negli ultimi giorni. In merito al blitz dei militanti di Forza Nuova sotto la sede di Repubblica ed Espresso Fiore parla di un semplice flash mob, che ha avuto il risultato di svelare l’antifascismo di Stato presente nelle istituzioni italiane. «L’antifascismo di Stato è un problema che si riverbera in tutta un’altra serie di settori: la corruzione, il rapporto con le lobby. Con questo flash mob abbiamo smascherato un problema enorme: l’occupazione del potere da parte di un gruppo politico che attraverso l’antifascismo sta perpetuando la sua influenza». A questo proposito Roberto Fiore rimarca come la campagna contro il ritorno del fascismo ingaggiata da Repubblica e l’Espresso sia una fake news. La guerra contro il PD è motivata invece dalla folle forca caudina incostituzionale, parole di Fiore, rappresentate dalle ordinanze delle amministrazioni di centrosinista in cui si chiede alle associazioni o ai movimenti politici un riconoscimento dei valori costituzionale per poter ottenere la concessione degli spazi pubblici, e dalla sua alleanza con il gruppo di potere che fa riferimento a la Repubblica e l’Espresso.

LEGGI ANCHE > FORZA NUOVA FORLÌ, BASTONATE E FERITI AL MERCATINO DI NATALE DI FORLÌ

Nel colloquio col Tempo il presidente di Forza Nuova definisce positiva la concorrenza sul territorio con CasaPound, ma auspica una ricomposizione politica in vista delle elezioni dell’anno prossimo. Una collaborazione già esclusa dal movimento di Iannone e Di Stefano che secondo Fiore sarebbe positiva visto che si potrebbe creare un largo fronte della patria che coinvolgerebbe molte persone.