L’indecente tweet di Mario Adinolfi su Nadia Toffa: «Lei sorrideva al dito medio per me…»

di Redazione | 03/12/2017

nadia toffa

Nadia Toffa ieri è finita in ospedale dopo un grave malore avvertito mentre si trovava in albergo, a Trieste. E mentre veniva ricoverata in terapia intensiva, Mario Adinolfi decideva di augurarle di tornare in forma prima possibile con un messaggio decisamente inopportuno. Indecente. Il giornalista ultracattolico su Twitter ha postato un messaggio per ricordare il sorriso della presentatrice de Le Iene in trasmissione al dito medio alzato da Fedez e J-Ax presenti come ospiti al suo fianco in studio. Un gesto che i due artisti avevano indirizzato proprio ad Adinolfi e alla sua formazione politica, Il Popolo della Famiglia.

 

LEGGI ANCHE > Nadia Toffa non è in pericolo di vita ma resta in rianimazione

 

TWEET DI MARIO ADINOLFI SU NADIA TOFFA

«Lei – ha scritto ieri sera il giornalista poche ore dopo la notizia delle gravi condizioni della Toffa – rideva soddisfatta vedendo il dito medio alzarsi come insulto verso di me e verso noi del Popolo della Famiglia. Noi ora usiamo le nostre mani giunte per pregare per la sua salute. Il Signore gradisca le nostre preghiere per Nadia Toffa, torni presto tra noi in piena forma».

 

nadia toffa
(Tweet di Mario Adinolfi su Nadia Toffa)

 

Era necessario ricordare un personale dispiacere in un momento così difficile della 38enne ‘iena’? Era necessario polemizzare tornando su un sorriso sgradito? Evidentemente no. E ad Adinolfi lo fanno notare anche i commentatori. Selvaggia Lucarelli, conduttrice ed opinionista, editorialista del Fatto Quotidiano, gli ha risposto: «Questo plateale godimento che ha come sottotesto il tuo personale e meschino concetto di giustizia divina, mascherato goffamente da finta compassione, è la cosa più schifosa che abbia letto in queste ore». Mario Adinolfi non è nuovo ad affermazioni che hanno discutere. Negli ultimi tempi è stato bloccato su Facebook dopo aver esaltato l’affitto negato a gay, bloccato dopo aver paragonato Asia Argento a una prostituta, ha parlato della legge sul biotestamento come legge per «ammazzare le persone».

(Tweet di Mario Adinolfi su Nadia Toffa)