Domenico Diele
|

Domenico Diele, chiesto il rinvio a giudizio per omicidio stradale aggravato

Domenico Diele potrebbe affrontare a breve un processo per omicidio stradale aggravato. Lo ha richiesto la procura di Salerno all’ufficio del giudice per le indagini preliminari in merito alla morte di Ilaria Dilillo. La 48enne era stata uccisa dall’automobile guidata da Domenico Diele all’altezza dello svincolo di Montecorvino Pugliano, in provincia di Salerno, sulla A2, ex A3 Salerno-Reggio Calabria.

Domenico Diele, chiesto il rinvio a giudizio per omicidio stradale aggravato

L’attore stava ritornando da una festa, e secondo l’accusa aveva assunto sostenze stupefacenti che avevano causato la distrazione alla guida poi risultata fatala. Domenico Diele ha ammesso di utilizzare droghe pesanti, tra cui l’eroina, ma ha sempre negato l’accusa di averle consumate prima dell’incidente mortale in cui è morta Ilaria Dilillo. L’attore è stato sottoposto agli arresti domiciliari come misura cautelare dopo l’incidente verificatosi tra il 23 e il 24 giugno.  Domenico Diele potrebbe essere rinviato a giudizio con un capo di imputazione particolarmente grave.

LEGGI ANCHE > CAIO GIULIO CESARE MUSSOLINI, IL PRONIPOTE DEL DUCE VERSO IL PARLAMENTO

L’omicidio stradale aggravato per alterazione del conducente prevede una reclusione da otto a dodici anni di carcere per chi cagioni per colpa la morte di un’altra persona sotto l’effetto di stupefacenti. Non è detto che il Gup accetti la richiesta della procura di Salerno, alleggerendo il capo di imputazione su cui si baserà il processo nei confronti dell’attore. Al momento la difesa di Domenico Diele non ha deciso se chiedere il rito abbreviato oppure il processo ordinario. Diele ha scontato gli arresti domiciliari a Roma, dopo esser rimasto in carcere nei primi giorni successivi alla morte di Ilaria Delillo.