roberto spada
|

Arrestato il bodyguard di Roberto Spada, c’era anche lui a picchiare il giornalista di Nemo

Roberto Spada, arrestato dopo l’aggressione con testata al giornalista di Nemo Daniele Piervincenzi, non era solo quando colpì l’inviato del programma di Raidue lo scorso 7 novembre. Con lui c’era il suo guardaspalle, Alvez Del Puerto Rubern Nelson, 28 anni, doppia cittadinanza italo uruguaiana, che ieri è stato arrestato con le stesse accuse: violenza privata e lesioni.

Arrestato il bodyguard di Roberto Spada

Secondo i magistrati non si può ritenere che il ragazzo, finito ai domiciliari, sia solo un bullo di quartiere occasionale. Spiega Sara Menafra sul Messaggero:

Almeno dal 2010, quando aveva poco più di vent’anni, è stato fermato durante controlli di polizia con tutti i presunti capi del clan Spada, da Giovanni De Silvio a Carmine Spada, da Ottavio a, appunto, Roberto Spada, presunto numero due dell’organizzazione che da anni segue come vero e proprio «guardaspalle». Alto quasi due metri, piantato su circa 100 chili di peso e seduto alla scrivania della palestra Femus, Ruben Alvez è un volto che le due vittime dell’aggressione hanno riconosciuto con certezza fin da subito. Stando al video integrale del tentativo di intervista, è stato accanto a Roberto Spada dall’arrivo del giornalista Daniele Piervincenzi all’aggressione a lui e al cameraman Edoardo Anselmi, sul quale si è accanito per primo.

I magistrati parlano di adesione piena e totale di Alvez alle condotte violente di Spada, di condivisione e supporto degli argomenti sui reali problemi del quartiere. Il 28enne nel caso dell’aggressione al giornalista di Nemo non solo avrebbe assistito all’impiego del metodo mafioso ma avrebbe anche partecipato, «supportando con l’aggressione» all’operatore, il filmaker Edoardo Anselmi, la manifestazione del potere criminale evocato. Sono stato le vittime a riconoscerlo.

(Foto: Roberto Spada in un fermo immagine del video girato dalla troupe del programma ‘Nemo’ il 7 novembre 2017. Credit: ANSA / FERMO IMMAGINE RAI 2)