schio no vax
|

Schio: torna lo striscione no vax con il bimbo morto (che in realtà è vivo e vegeto)

A Schio i No vax hanno esposto uno striscione che sta facendo discutere. “Io sono uno dei bimbi morti per Sids (morte in culla)”, recita il claim del manifesto esposto a due passi dal Palazzetto dello sport. Peccato che però il bambino in questione, ritratto nella foto, sia vivo, vegeto e vaccinato (come già abbiamo raccontato qui).

LEGGI ANCHE > Il Commissario Ue contro i no vax: «Dovrebbero visitare le tombe dei bambini morti»

L’opera, che riporta la stessa immagine usata da altri gruppi no vax, porta stavolta la firma dall’associazione “Libera scelta terapeutica Schio”. Molti hanno chiesto la rimozione dello striscione ma, come ha dichiarato il sindaco Valter Orsi, ciò non è possibile. «È un’iniziativa di spazio commerciale dell’associazione “Libera scelta terapeutica Schio” che ha regolarmente pagato e gli uffici comunali l’hanno autorizzato, perché non è contrario ai criteri per le pubbliche affissioni», ha detto il primo cittadino ad Eco vicetino. Il bimbo che appare nello striscione oggi ha 5 anni. Perfettamente sano e vaccinato è finito ovunque per via di una foto scattata a pochi mesi dalla nascita e depositata su Shutterstock, sito che consente di acquistare i diritti per la pubblicazione di diversi contenuti.

(foto da Sei di Schio se…)