sigarette elettroniche
|

Il maxi svapo a Montecitorio: la protesta contro il Monopolio sulle e-cig

Oggi commercianti e consumatori di e-cig si sono riuniti davanti alla Camera per protestare contro l’emendamento al decreto fiscale che sottopone il comparto al Monopolio di Stato. Uno scenario che, secondo gli operatori del settore, aprirà le porte a una super tassa «mettendo a rischio decine di migliaia di lavoratori e centinaia di piccole e medie aziende». «Avete rotto i polmoni: no alla tassa killer, #freevape», recitano le pettorine dei manifestanti tutti armati di sigarette elettroniche.

LEGGI ANCHE > DURO COLPO ALLE SIGARETTE ELETTRONICHE: IL LORO PREZZO PROBABILMENTE LIEVITERÀ

guarda il video:

«Si tratta di un errore verso i 2 milioni di italiani svapatori che ci tengono alla loro salute e hanno smesso di sfumare», afferma Matteo Salvini, sceso in piazza a parlare con i manifestanti. «Forse c’è dietro la lobby del tabacco, che preferisce che gli italiani muoiano di fumo».  La deputata del Pd Alessia Rotta in un post su Facebook ha annunciato: «Il Partito Democratico sarà idealmente in piazza con loro, non con le parole ma con i fatti: in giornata presenterò un ordine del giorno per bloccare la nuova tassa e stiamo già lavorando sulla proposta di legge per tutelare il settore».