blogger pro anoressia
|

La blogger pro-anoressia che alle ragazzine dava consigli per evitare il cibo

Vomitare. Limitarsi a bere molta acqua a stomaco vuoto. Mangiare pochissimo. Evitare i carboidrati. Sembra la guida perfetta per stare male o mettere in pericolo la propria salute. Forse anche la propria vita. Sono i consigli che venivano ripetuti alle proprie lettrici da un blog di cui era autrice una ragazza 19enne di Porto Recanati denunciata con l’accusa di istigazione al suicidio e lesioni. Stando a quanto emerso da indagini della Polizia attraverso il suo blog la ragazza invitava a venerare ‘Ana’, l’anoressia, e a considerarla quindi non un pericoloso disagio e un rischio per il proprio corpo e la propria mente ma un vero modello di perfezione da ammirare e seguire a tutti i costi, anche a costo di rinunciare al cibo.

BLOGGER PRO-ANORESSIA INCITAVA LE RAGAZZE A NON TOCCARE IL CIBO

La blogger pro-anoressia e le sue pagine web sono state scoperte dopo la denuncia della mamma di una delle adolescenti finite nella rete, una 14enne di Ivrea. Stando a quanto riferito dagli investigatori nel sito c’erano consigli per porre rimedio nel caso in cui qualcuna avesse esagerato con le calorie. La prima soluzione per le ragazze che avevano mangiato troppo era vomitare. Ed era proprio quello che faceva la figlia della donna che ha contribuito a far emergere il caso. La giovanissima perdeva inspiegabilmente peso e spesso evitava di toccare il cibo. I disturbi alimentari erano diventati così evidenti da rendere necessario l’aiuto di uno psicologo.

Il blog pro-anoressia non era pubblico. C’era bisogno di credenziali per accedervi. Era il luogo d’incontro di una piccola comunità virtuale. Per scoprire l’inganno gli investigatori si sono spacciati per ragazze che volevano dimagrire. Secondo la polizia ad interagire con il sito rano circa 300 ragazze, mediamente 14-15enni. E la 19enne denunciata era probabilmente solo una delle autrici. «Forza ragazze, insieme possiamo farcela», scriveva per incitare le altre ragazze. Insieme alla blogger anche un’altra ragazza che scriveva dall’Olanda, non ancora identificata, e che forniva indicazioni su diete e regime alimentare da seguire. «Mangiate poco, una volta al giorno. Guai a superare le 500 calorie», si leggeva sul blog. Oppure: «Fatevi la doccia fredda tre volte al giorno», «Prima di andare a dormire pettinatevi i capelli», «Bevete tantissima acqua, anche se state per sentirvi male». Non mancavano le testimonianze. «Non tocco carboidrati». «Ieri ho buttato via la pasta anche se avevo fame».

(Immagine da archivio Ansa)

TAG: Anoressia