migranti mangiati
|

Orrore in Libia: migranti morti mangiati dagli squali

«Cadaveri divorati dagli squali durante le operazioni di salvataggio». Recita così la didascalia che la pagina Facebook della Marina libica ha associato a un’immagine di un sacco bianco con, evidentemente, un corpo all’interno mentre viene sollevato a bordo di una motovedetta. Una foto all’interno mostra una decina di questi sacchi distesi a terra. I corpi in mare sono decine, riferisce un altro post.

LEGGI ANCHE > LEONARDO CABRAS DI FORZA NUOVA: «SEI MILIONI DI EBREI NON C’ERANO IN EUROPA, NEI LAGER CINEMA E PISCINE»

Sono scatti dell’orrore, che provengono dall’ennesimo naufragio di due barconi al largo di Garabulli, a est di Tripoli. Lo ha reso noto la guardia costiera libica. Tra le vittime anche alcuni bambini. Al momento sono 31 i corpi recuperati, mentre gli oltre 200 sopravvissuti sono stati trasportati presso il porto di Tripoli. All’arrivo dei soccorsi uno dei due barconi era già completamente affondato.