no vax
|

Il Commissario Ue contro i no vax: «Dovrebbero visitare le tombe dei bambini morti»

In materia di vaccinazioni l’Ue non usa mezze misure. Il Commissario europeo alla Salute, il medico e politico lituano Vytenis Andriukaitis, ha affermato che i no vax hanno la «responsabilità morale» di quanto accade ai loro figli. «Non capiscono – ha detto – che cosa stanno facendo». «Mi piacerebbe invitare la gente di questi movimenti a visitare le tombe» dei bambini morti non vaccinati e «a riflettere su ciò che fanno». «Facciano il giro dei cimiteri europei, dove ci sono ancora tombe di persone morte all’inizio del 19esimo secolo perché non c’erano vaccini».

 

LEGGI ANCHE > L’obbligatorietà sui vaccini? Potrebbe scatenare conseguenze negative, parola di OMS

 

IL COMMISSARIO UE CONTRO I NO VAX

Andriukaitis ha ribadito la sua opinione sui movimenti e le organizzazioni anti-vaccino rispondendo alle domande dei giornalisti nel corso di una conferenza stampa sullo stato dei sistemi sanitari in Europa. «Ci portano indietro di decenni, agli anni dell’oscurantismo», «Non sanno quello che fanno», ha detto il commissario parlando dei gruppi no vax, e gli Stati membri devono garantire la salute dei bambini. «I vaccini – ha proseguito – sono uno dei più efficaci strumenti di prevenzione di decessi e malattie, non c’è nessuno che lo metta in dubbio a livello scientifico». E ancora: «Se i genitori non capiscono ciò che stanno facendo, i governi sono obbligati a intervenire per garantire la salute dei bambini» come prevede anche «la Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia, sottoscritta da tutti gli stati membri dell’Unione Europea».

(Foto di copertina da archivio Ansa. Credit immagine: ANSA / CIRO FUSCO)

TAG: Vaccini