Fausto Brizzi, Vanessa Incontrada e Lorella Cuccarini tra le vip garantiste

di Redazione | 23/11/2017

vip garantiste

Oltre alla moglie di Fausto Brizzi, l’attrice Claudia Zanella, che ha messo in guardia, in una lettera inviata ai quotidiani, dai processi mediatici, in cui l’imputato non si può difendere, ci sono altre vip garantiste. Non si tratta di prendere le difese del regista, ma di ribadire che certe cose sarebbe meglio che fossero chiarite dalla magistratura. Anche se – come è stato ripetuto più volte in questi giorni – ormai i termini per la denuncia (solo 6 mesi dopo la molestia subita) sono scaduti e quindi non sarebbe possibile farlo.

LEGGI ANCHE > LA LETTERA DELLA MOGLIE DI FAUSTO BRIZZI: «IN QUESTO TRIBUNALE MEDIATICO NON CI SONO GARANZIE»

L’ultima delle vip garantiste a esporsi è stata Lorella Cuccarini, ospite martedì sera della trasmissione Cartabianca, su Raitre. «Per quello che è successo in Italia, non mi piacciono i processi sommari fatti nei programmi televisivi», ha premesso, aggiungendo poi che trova assurdo che sia stato rimosso il nome di Fausto Brizzi dalla locandina del cinepanettone da lui diretto “Poveri ma ricchissimi”: «Per me è innocente fino a prova contraria, in qualsiasi caso non vai a togliere il nome di un regista di un film». «Le denunce vanno fatte nelle sedi opportune e non nei programmi televisivi», sentenzia alla fine Lorella Cuccarini.

BUFERA MOLESTIE SU FAUSTO BRIZZI, LORELLA CUCCARINI TRA LE VIP GARANTISTE

Non solo schierata tra le vip garantiste, Lorella Cuccarini ha voluto anche mandare un messaggio alle colleghe più giovani: «Noi donne non possiamo passare sempre per le piccole fiammiferaie, sappiamo quando c’è l’insidia dietro l’angolo, sappiamo dire ‘no’ in modo elegante, come anche in modo non elegante quando la proposta arriva da una persona che è un porco». E a lei è mai capitato di subire delle molestie: «Ci sono state sicuramente delle situazioni in cui ho intuito che ci sarebbe stata un avances, ma ho saputo metterla a tacere».

MOLESTIE, PER VANESSA INCONTRADA «SI PARLA TANTO, TROPPO»

Nega che le sia capitato di subire molestie anche Vanessa Incontrada, in un’intervistata a Bruno Vespa, durante la promozione della fiction di Raiuno Scomparsa. «Non mi sono mai capitate molestie né nel lavoro, né nella vita. Mi hanno invitata a cena ma niente di più». E per quanto riguarda la bufera che si è abbattuta su Brizzi, l’attrice italo-spagnola non si espone, ma osserva: Cerco di commentare il meno possibile perché credo che si stia facendo tanto rumore in questi giorni. Parlano tante persone in una maniera e nell’altra. Si parla tanto, troppo. Ovviamente ognuno deve dire quello che sente, ma tutti parlano di questo argomento con una facilità eccessiva, accusando da una parte e accusando dall’altra».

E tra le vip garantiste è comparsa a sorpresa anche Nancy Brilli, che dopo il polverone sul suo riferimento al «c***o più ciucciato d’Italia» a Porta a Porta, in un’intervista a Il Fatto Quotidiano ha “difeso” la sua confessione (in ogni caso ha detto che non farà mai il nome del produttore di cui le è stato detto che ha il «c***o più ciucciato d’Italia»), spiegando che «succederà sempre così se la televisione si sostituisce allo Stato e un programma si trasforma nella stanza investigativa della Questura».

 

Foto copertina: ANSA/GUIDO MONTANI