Battibecco a mezzo stampa tra Repubblica e Il Fatto Quotidiano sulla visibilità al Tg1

di Redazione | 22/11/2017

Repubblica e Il Fatto Quotidiano

Botta e risposta tra Repubblica e Il Fatto Quotidiano. Motivo del contendere il servizio del Tg1, nell’edizione di ieri delle 13.30, sul restyling grafico del quotidiano fondato da Eugenio Scalfari. Dopo la messa in onda, il giornale diretto da Travaglio ha pubblicato un articolo a firma redazionale, dal titolo “Lo scoop del Tg1 su “Repubblica”, in cui si osserva con sarcasmo il contenuto giornalisticamente poco rilevante del servizio dedicato all’innovazione grafica e si spiega, non senza un velo di complottismo, l’origine dell’attenzione dedicata dal telegiornale della rete ammiraglia al quotidiano diretto da Calabresi:

Le connessioni tra il quotidiano Repubblica e la televisione pubblica Rai sono tantissime. Per esempio, l’attuale dg Mario Orfeo è un ex giornalista di punta del giornale e, chissà, un giorno ci tornerà da direttore. Non è frequente, ma ieri il Tg1 si è occupato di editoria. Non di copie, problemi aziendali o societari. Ma per annunciare la riforma grafica – grafica! – di Repubblica con un servizio di quasi due minuti sui trenta complessivi nell’edizione delle 13:30. (…) Chissà se tutti i quotidiani potranno conquistarsi un servizio del Tg1 ogni volta che cambiano qualcosa. Soprattutto, senza spiegare davvero perché lo fanno.

REPUBBLICA REPLICA A IL FATTO QUOTIDIANO: DUE ANNI FA ANCHE TRAVAGLIO AL TG1 PER PARLARE DEL RESTYLING GRAFICO

La replica di Repubblica a il Fatto Quotidiano si è fatta attendere un po’, ma questo pomeriggio è arrivata. “Il Fatto e i vuoti di memoria” è il titolo del controffensiva di via Cristoforo Colombo. Nell’immagine uno screenshot del direttore Marco Travaglio, intervistato dal Tg1 (il servizio lo si può rivedere a questo link) per parlare del restyling grafico del quotidiano da lui diretto. Sintetica, ma efficace la spiegazione:

Un vuoto di memoria ha colpito il Fatto quotidiano, che critica il Tg1 per un servizio trasmesso ieri alle 13,30 sulla nuova Repubblica. Due anni fa, giugno 2015, alla stessa ora, servizio e intervista al direttore Marco Travaglio per il restyling del Fatto. Ma allora nessuno scandalo!