Gabanelli va da Cairo
|

La Gabanelli va da Cairo: video-inchieste per Corriere.it e partecipazione a programmi La7

La Gabanelli va da Cairo: dopo l’addio alla Rai, la storica conduttrice di Report ha trovato una nuova casa. Sul Corriere.it realizzerà parte di ciò che avrebbe voluto fare, se la testata che le era stato promesso di dirigere, Rai24.it, fosse nata davvero. Sul sito del Corriere della Sera, infatti, la giornalista pubblicherà 3-4 volte a settimana delle strisce video. L’obiettivo, spiega il quotidiano di via Solferino, è «trasformare temi complessi di attualità in contenuti fruibili per tutti».

La collaborazione tra la Gabanelli e l’editore Cairo, però, sarà più ampia: il progetto coinvolge anche il quotidiano cartaceo, i social network del Corriere e la partecipazione della giornalista ai programmi d’informazione di La7. «Il Corriere della Sera è la casa del giornalismo italiano e Milena Gabanelli è una grandissima professionista e fuoriclasse, perché incarna il giornalismo che ci piace, fatto di contenuti chiari, utili e di servizio. È con particolare soddisfazione che le do quindi il bentornato al Corriere e il benvenuto a La7, dove parteciperà come ospite a nostre trasmissioni di approfondimento», ha dichiarato Urbano Cairo, presidente e amministratore delegato di Rcs MediaGroup e presidente di La7.

LA GABANELLI VA DA CAIRO: IL PROGETTO SU CORRIERE.IT

Calda accoglienza anche da parte del direttore del Corriere della Sera, Luciano Fontana: «Siamo molto orgogliosi di dare voce a Milena tra le grandi firme del nostro giornale. Con forza, capacità d’analisi e profondità d’inchiesta, sperimenteremo insieme una nuova frontiera del giornalismo e del data journalism, esplorando anche nuovi format di fruizione e di linguaggio e aprendo insieme nuove strade per il futuro della nostra professione». La collaborazione della Gabanelli con il Corriere prevede anche la creazione di un «database con dati e notizie che sarà fruibile da tutti e continuamente aggiornato».

«Il mio obiettivo — ha spiegato la giornalista — è quello di raccontare storie articolate in maniera chiara e accessibile a tutti. Quello che oggi mi interessa di più è portare informazione di qualità su quei mezzi e piazze virtuali dove si sta formando la classe dirigente di domani. Dopo anni passati ad indagare temi trasversali, c’è la necessità e il dovere di proporre anche soluzioni, là dove si intravedono. La prima battaglia, la più importante, è quella di imporre il principio della meritocrazia. È proprio l’assenza di competenza e senso di responsabilità alla base dei tanti problemi del nostro Paese».

DOPO L’ADDIO ALLA RAI, LA GABANELLI VA DA CAIRO

Oltre alla passione per il giornalismo d’inchiesta che l’ha resa nota, Milena Gabanelli è particolarmente interessata al data journalism, che sarebbe stato uno dei pilastri del suo lavoro alla guida del portale unico di informazione Rai. Il progetto non è mai andato in porto e dopo aver insistito ripetutamente con viale Mazzini, la giornalista ha preferito rassegnare le dimissioni dalla tv pubblica. Pochi giorni fa, l’addio sulle pagine dei social network di Report, dopo la riconsegna del badge aziendale: era chiaro in quelle righe che la giornalista avesse già accordi con un altro editore e in molti avevano sospettato che si trattasse di Cairo. Ora la conferma, direttamente dal Corriere.it.

 

Foto copertina: ANSA / MATTEO BAZZI