Barbara D'Urso
|

Il picchetto d’onore in questura a Milano per accogliere Barbara D’Urso | VIDEO

Come se ricoprisse una carica istituzionale. Ieri, la conduttrice Mediaset Barbara D’Urso è stata accolta con il picchetto d’onore in Questura a Milano, dove si era recata per far visita «ai ragazzi della Polizia di Stato». Lei ringrazia tutti e fa un video che viene postato su Instagram: «Molto onorata – si può ascoltare nel video – di essere accolta in questo modo», mentre sfila – come in passerella – davanti agli agenti ritti sull’attenti.

LEGGI ANCHE > La gaffe di Barbara D’Urso che chiede a concorrente di Miss Italia se parla l’italiano  VIDEO

BARBARA D’URSO, IL PICCHETTO D’ONORE (VIDEO REPUBBLICA.IT)

BARBARA D’URSO, I COMMENTI

Volti imbarazzati, qualche timido sorriso, dietro alle biciclette o alle motociclette messe in fila per l’occasione. La D’Urso prosegue: «Sono tutti ragazzi che lavorano per noi. Evviva, evviva, evviva! Grazie ragazzi, a nome di tutti». Qualche agente, però, riporta Il Fatto Quotidiano, non ha gradito le modalità con cui è stato costretto ad accogliere Barbara D’Urso.

Quest’ultima non ha rilasciato dichiarazioni al quotidiano diretto da Marco Travaglio, mentre la Questura di Milano ha affermato di non avere nulla da aggiungere rispetto a una visita privata di un’amica che, nei suoi programmi, aiuta sempre le forze dell’ordine e spinge le persone anziane che seguono la trasmissione a essere prudenti nei confronti di potenziali truffatori.

Inoltre, si aggiunge, non si è trattato di un picchetto d’onore vero e proprio, ma di un semplice cambio della guardia e del turno delle volanti. Fatto sta, che i poliziotti erano tutti sull’attenti. E che Barbara D’Urso è passata davanti a loro – cellulare e Instagram alla mano – come se fosse un vero e proprio capo di Stato.