Selvaggia Lucarelli critica Dino Giarrusso e Le Iene per la gogna mediatica contro Fausto Brizzi

di Redazione | 17/11/2017

Selvaggia Lucarelli

Selvaggia Lucarelli e Dino Giarrusso hanno dibattuto in modo acceso sul caso Fausto Brizzi durante la puntata di Piazzapulita di ieri sera. Le Iene, la trasmissione dove lavora Giarrusso, sono il programma TV che ha svelato le presunte molestie del regista commesse su diverse attrici, che hanno accettato di parlarne in forma anonima. Il caso Fausto Brizzi prosegue in realtà da tempo, perché le Iene hanno realizzato alcuni servizi in precedenza sulle molestie sessuali del presunto Weinstein italiano.

LO SCONTRO TRA SELVAGGIA LUCARELLI E DINO GIARRUSSO SULLA GOGNA MEDICATICA DELLE IENE CONTRO FAUSTO BRIZZI

Il nome del regista di Notte prima degli esami è circolato però per alcuni giorni prima che fosse esplicitato dalle Iene domenica scorsa. Selvaggia Lucareli ha rimarcato durante il suo confronto con Dino Giarrusso a Piazza Pulita come  «tenere sulla graticola una persona per 4-5 settimane secondo me è una gogna, questa è la vera gogna. Dino, ci siamo mandati anche dei messaggi, ti ho scritto che non mi piaceva questo modo. Avete dato una serie di indizi che rinviavano con grande precisione a una persona senza fare il nome. Nell’ambiente tutti avevamo capito».

LEGGI ANCHE > LUIGI DI MAIO «NON HA MAI AVUTO UN LAVORO NÉ FINITO GLI STUDI», L’ATTACCO DI BEPPE SERVERGNINI SUL NEW YORK TIMES

Dino Giarrusso ha risposto alla critica di Selvaggia Lucarelli, rimarcando come le Iene abbiano deciso di aspettare a rivelare il nome di Fausto Brizzi per esserne sicuri. A differenza del caso Weinstein, che è composto da denunce e rivelazioni di molestie vecchie di molti anni e recenti, le accuse nei confronti di Brizzi riguardano presunte molestie verifatesi negli ultimmi anni. Per questo motivo Le Iene hanno voluto raccogliere molte testimonianze, concordanti, su Fausto Brizzi prima di realizzare il servizio definitivo su questo caso dopo una verifica del programma sulla loro credibilità, ha evidenziato Giarrusso a Piazzapulita. La Iena ha rimarcato come ai giornalisti debbano interessare le notizie, che se penalmente rilevanti saranno eventualmente affrontate dai magistrati. Una spiegazione che ha lasciato perplessa Selvaggia Lucarelli, che ha evidenziato come Fausto Brizzi ora non possa difendersi, visto che deve rispondere a un giudice, non a Dino Giarrusso, per accuse riguardanti molestie sessuali.

 

Foto copertina: screenshot di Piazzapulita da TV Blog