Domenico Spada
|

Domenico Spada: «Roberto Spada ha sbagliato, ma ha reagito come Vittorio Sgarbi»

Domenico Spada è intervenuto a Piazzapulita nella puntata andata in onda su La7 giovedì 16 novembre 2017. Il pugile di Ostia, in passato anche campione del mondo, ha difeso suo cugino Roberto Spada e la sua famiglia accusata da molti media e osservatori di essere un clan mafioso. Alcuni membri di questa famiglia sono stati condannati per gravi reati, come Romoletto Spada. Roberto Spada si trova in carcere per una testata data a un giornalista, Daniele Piervincenzi, che secondo i magistrati che hanno deciso il suo arresto ha espreso un metodo mafioso per evidenziare il controllo del territorio esercitato dal clan della famiglia di origini sinti.

IL VIDEO DI DOMENICO SPADA CHE PARAGONA LA TESTATA DI ROBERTO SPADA A VITTORIO SGARBI

Domenico Spada ha invece difeso suo cugino Roberto come una persona che fa del bene, rimarcando il suo impegno per la comunità di Ostia Nuova, in particolare per la palestra dove si possono divertire decine di ragazzi che altrimenti sarebbero costretti a passare il tempo in modo socialmente più pericoloso. La testata di Roberto Spada è stata definita sbagliata, ma derubricata  a una reazione eccessiva come quella avuta per esempio in passato da Vittorio Sgarbi. Il pugile ha ricordato la rissa TV che coinvolse Sgarbi con Alessandra Mussolini in una trasmissione di Federica Panicucci, in cui il noto commentatore aveva tirato uno schiaffo. Allo stesso Domenico Spada ha paragonato la testata di Roberto Spada al pugno che Domenico Del Noce aveva tirato a Valerio Staffelli di Striscia la Notizia, che gli aveva rotto il setto nasale. Il pugile si è chiesto, retoricamente, come mai queste persone non siano state arrestate come suo cugino. Domenico Spada si è poi successivamente scontrato con la giornalista di Repubblica Federica Angeli, accusata di aver infangato il nome della sua famiglia senza prove sui loro presunti comportamenti malavitosi.