fausto brizzi
|

L’ex miss Italia e il provino di Fausto Brizzi: «Mi disse ‘Spogliati che devi essere pronta a tutto’»

«Ad un certo punto mi ha detto: ‘Spogliati’. pensavo di non aver capito. ha ripetuto: ‘Dovresto spogliarti’». Mi sono sentita «brutalizzata». «Il regista professionale si era trasformato in un altro uomo». Mi sarei dovuta spogliare «perché un’attrice, diceva, deve essere pronta a tutto, anche a fare scene di nudo. È vero. Ma in quello studio eravamo soltanto lui e io…». Parla così Clarissa Marchese, siciliana, Miss Italia 2014, per raccontare il suo provino a casa di Fausto Brizzi, il regista accusato di molestie o violenza sessuale da una decina di attrici, conosciuto dopo il suo successo nel concorso di bellezza più noto d’Italia.

 

LEGGI ANCHE > Le vittime sono vittime. Basta col processo contro chi ha denunciato Brizzi alle Iene

 

EX MISS ITALIA CLARISSA MARCHESE E IL PROVINO A CASA DI FAUSTO BRIZZI

In un’intervista rilasciata a Maria Novella De Luca per il quotidiano Repubblica, la 23enne modella ed ex tronista di Uomini e Donne ricostruisce la sua visita nell’appartamento-studio di Brizzi avvenuta nel febbraio 2015 e comportamenti inaccettabili:

«Credevo fosse un provino, in realtà si trattava di tutt’altro. Ero accompagnata dal mio assistente. L’appuntamento era nel suo studio, un grande loft nel quartiere San Lorenzo a Roma. Un posto strano, una sorta di casa-ufficio, con una gigantesca jacuzzi. Ricordo che appena arrivata mi portò a fare un giro per l’appartamento».

E poi?

«Fu gentilissimo e disponibile. Ero lusingata. Un regista così importante. Mi spiegò che non avremmo fatto un provino perché voleva darmi lezioni di recitazione. ‘Tu non sai nulla del cinema, devi imparare’. Aveva ragione».

Ma il suo assistente?

«Visti i tempi lunghi ci siamo salutati ed è andato via. E per l’intera giornata Brizzi si era comportato in modo impeccabile, spiegandomi un sacco di cose. Poi verso sera è cambiato. Ad un certo punto mi ha detto: ‘Spogliati’. Pensavo di non aver capito. Ha ripetuto: ‘Dovresti spogliarti’».

«Ti chiedo di spogliarti perché devo potermi fidare di te», avrebbe detto Brizzi. Poi i rifiuti di Clarissa Marchese e il ritorno agli atteggiamenti di prima. Dovrebbe «chiedere scusa a tutte noi» e «farsi curare», dice la modella. Che lancia un appello: «Se oggi parlo è per solidarietà con le altre: denunciate, non abbiate paura, le cose stanno cambiando».

(Foto Nippon News da archivio Ansa. Credit: Alessandro Di Ciommo / AFLO)