isis
|

L’orrore dell’Isis: in Iraq trovati corpi di almeno 400 persone massacrate

Violenza, terrore, morte. Orrore. In Iraq le forze di sicurezza hanno scoperto diverse fosse comuni contenenti i corpi di almeno 400 persone massacrate dall’Isis. I ritrovamenti sono avvenuto precisamente a Hawija, a circa 240 chilometri a nord della capitale Baghdad, una città che le truppe governative hanno strappato ai jihadisti nel mese di ottobre ottobre. A riferirlo è il sito della Bbc.

 

LEGGI ANCHE > Caserta, il gestore di un centro profughi spara all’immigrato. «L’ho colpito per paura»

 

ISIS, IN IRAQ SCOPERTE FOSSE COMUNI CON I CORPI DI 400 PERSONE MASSACRATE

Il governatore della provincia di Kirkuk, Rakan Said, ha detto che i cadaveri sono stati trovati in una base militare, trasformata in un «luogo di esecuzione». Alcune vittime dei terroristi erano in abiti civili, altri con una tuta che l’Isis faceva indossare alle persone condannate a morte. Secondo quanto riferito dal generale, Mortada al-Luwaibi, i siti contenenti i corpi senza vita sono stati ritrovati dopo la «segnalazione di alcuni testimoni». Le forze di sicurezza irachene hanno scoperto diverse fosse comuni nelle zone che una volta erano sotto il controllo dall’Isis. Il sito della Bbc ricorda che lo scorso anno l’Associated Press ha pubblicato uno studio che aveva individuato 72 siti in Iraq: alcuni potevano contenere dalle 5mila a più di 15mila cadaveri, secondo l’Ap.

(Foto Abaca da archivio Ansa. Credit: Teun Voeten / Reporters / ABACAPRESS.COM)

TAG: ISIS