Il ragazzo aggredito per aver criticato la festa di Sant’Agata su Facebook

di Redazione | 10/11/2017

sant'agata

Una singolare storia di violenza a Catania. La polizia postale ha identificato e denunciato dieci persone, tra loro otto minorenni di età compresa tra i 14 e i 17 anni, che a febbraio scorso hanno aggredito un ragazzo reo di aver pubblicato su Facebook un post contro la festa della Santa Patrona della città siciliana, Sant’Agata, e contro i devoti.

 

LEGGI ANCHE > Donna di 62 anni morta di paura per un sasso che ha sfondato il parabrezza

 

CATANIA, RAGAZZO AGGREDITO DOPO AVER CRITICATO LA FESTA DI SANT’AGATA

I componenti del gruppo devono ora rispondere di istigazione a delinquere, lesione e minacce gravi. L’accusa è quella di aver minacciato la vittima, un 17enne, in occasione dei festeggiamenti per Sant’Agata del mese di febbraio scorso. La vittima sul più diffuso social network aveva criticato la festa della Patrona e tutti i suoi devoti, cominciando poi a ricevere le minacce ed offese. Offese che sarebbero state rivolte anche con l’utilizzo di diverse applicazioni. Erano perfino stati creati gruppi di Whatsapp per incitare alla violenza contro il ragazzo. Per questi fatti il 17enne ha subito un’aggressione fisica davanti la villa Bellini da un gruppo di coetanei a lui sconosciuti. La polizia postate ha consentito di identificare gli autori di aggressioni verbali e fisiche. I minori, ascoltati dagli inquirenti, hanno anche ammesso di aver compiuto quelle azioni violente. I due maggiorenni sono ritenuti responsabili di minacce e istigazione a delinquere.

(Foto da archivio Ansa)