morta di paura per un sasso
|

Donna di 62 anni morta di paura per un sasso che ha sfondato il parabrezza

Una donna di 62 anni è morta di paura per un sasso che ha sfondato il parabrezza dell’auto su cui viaggiava. È successo ieri sera alle 23.30 sulla strada provinciale 121, all’altezza di Cassano d’Adda, nel milanese.

DONNA MORTA DI PAURA PER UN SASSO CONTRO L’AUTO A CASSANO D’ADDA

Insieme a lei viaggiavano altre quattro persone: rientravano da un raduno di preghiera a Pontirolo Nuovo, il provincia di Bergamo e stavano andando in direzione Carugate, quando un sasso di calcestruzzo di oltre un chilo di peso ha colpito la loro macchina, una Opel Astra. Arrivava dalla corsia opposta, da un terrapieno alto circa cinque metri, da cui uno o più sconosciuti lo hanno lanciato.

L’oggetto ha centrato e frantumato il parabrezza dell’auto, ma miracolosamente non ha colpito nessuno dei passeggeri, inclusa la donna che viaggiava sul sedile anteriore. Lo spavento però le è stato fatale: subito dopo l’impatto la signora ha avuto un malore ed è andata in arresto cardiaco.

DOPO 20 DALLA TRAGEDIA DI TORTONA, ANCORA SASSI DAI CAVALCAVIA

Sul caso stanno indagando i carabinieri: gli autori del gesto sconsiderato sono infatti fuggiti e non sono ancora stati identificati. Una moda questa di tirare sassi dal cavalcavia che purtroppo non riesce a tramontare. Il culmine ci fu negli anni ’90, quando venne uccisa in questo modo folle all’altezza di Tortona Maria Letizia Berdini, una 31enne, che viaggiava insieme al marito, con cui stava andando a trascorrere il capodanno a Parigi, il primo da sposati. Era il 1996 e la giovane donna era la prima vittima di un gesto tanto sconsiderato, compiuto da giovanissimi annoiati e ignari, forse, di quanto possa essere pericoloso. A più di 20 anni di distanza, purtroppo, sembra che la lezione ancora non sia stata imparata

Foto copertina: MAGNI / ANSA / BGG