|

Texas, strage in una chiesa a Sutherland Springs: almeno 27 morti | VIDEO

Una strage con almeno 27 morti: questo il bilancio in una chiesa battista del Texas dove un uomo, armato probabilmente di mitra, ha sparato diversi colpi contro i fedeli riuniti per la messa. Oltre alle vittime, numerose, ci sarebbero almeno venti feriti. La chiesa colpita è la First Baptist Church a Sutherland Springs, a una quarantina di chilometri a est di San Antonio.
Il killer si è dato alla fuga ma è stato ucciso subito, dopo un breve inseguimento con la polizia.

TEXAS SPARI SULLA FOLLA IN CHIESA: SUL POSTO ANCHE FBI

La zona intorno a First Baptist Church è stato subito isolata dalle forze dell’ordine, diverse ambulanze sono arrivate sul posto per raccogliere i feriti. Secondo i media locali anche l’Fbi si trova nel luogo della sparatoria.
«Dio sia con la gente di Sutherland Springs, Texas. L’Fbi e le forze dell’ordine sono scese in campo. Sto monitorando la situazione dal Giappone», ha twittato il presidente Usa Donald Trump.

Secondo lo sceriffo locale nella strage sono coinvolti anche bambini. Joseph Silva, 49 anni, che vive circa cinque miglia a nord-est di Sutherland Springs, ha raccontato la sua testimonianza ai media, spiegando di aver ricevuto istruzioni dalle autorità nel rimanere chiuso in casa. “Qui c’è una stazione di servizio e un ufficio postale”, ha raccontato. “È tutto quello che c’è davvero”. Silva ha raccontato la disperazione di diverse persone sul posto: cercano di capire se alcuni loro cari sono coinvolti nella strage o meno. Ancora non è chiara l’identità del killer. Una settimana fa il pastore ha postato un video su Youtube, come era solito fare, per condividere le messe, partecipate, della First Baptist.