Forza Nuova
|

Forza Nuova e i business milionari con cliniche dentali e i Compro Oro

Forza Nuova è un partito neofascista che ha organizzato numerosi business, spostando milioni di euro attraverso diverse società fittizie intestate a militanti. Lo dice una informativa del Ros riportata oggi da un articolo di La Repubblica di Federica Angeli e Giuseppe Scarpa. «L’utilizzo di cooperative sociali e società di capitali evidenziano la partecipazione agli incarichi societari (in Italia e all’estero) di soggetti gravitanti nell’ambito di Forza Nuova, che assolvono evidenti mansioni di prestanome, fornendo così una copertura a chi ha di fatto il controllo del complesso societario-finanziari».

FORZA NUOVA GUADAGNA CON I COMPRA ORO

Al centro del sistema di Forza Nuova ci sarebbe una società, Act Comunication, legata al militante Gabriele Masci. La mobilitazione di cifre milionarie ha sollecitato una segnalazione a Banca d’Italia, che ha rilevato «intenti dissimulatori presumibilmente finalizzati a frodi fiscali». Tra le diverse attività con cui i militanti di Forza Nuova guadagnano somme importanti ci sono anche i Compro Oro. Un business poco in linea con la pretesa di aiutare gli italiani abbandonati dal sistema. «Per quanto riguarda le attività Compro oro riferibili a Luca Mancinotti queste fanno registrare significativi introiti». 

LEGGI ANCHE > MIRIANA TREVISAN ACCUSA GIUSEPPE TORNATORE DI MOLESTIE SESSUALI, CHE SMENTISCE

Forza Nuova ha diversi business nel settore delle cooperative sociali – per la cura del verde – intestatate a Giovanni Maria Camillacci, che possiede diverse cliniche dentali. Attraverso la sua società, Blu Dental Clinique Italia, Camillacci avrebbe tentato anche di accreditarsi presso il Vaticano. Nell’informativa del Ros riportata da Repubblica è rimarcato il ruolo del leader di Forza Nuova, Roberto Fiore. «Roberto Fiore dispone dei militanti del partito come vuole. Li sposta come pedine, gli intesta società e conti correnti.Fiore mi sta mettendo in mezzo a delle società senza dirmi un c… – spiega Matteo Stella in una conversazione intercettata dal Ros nel 2014 “. “I timori espressi da Stella – scrivono i carabinieri – trovavano conferma perché quest’ultimo risultava, dal 2 marzo 2014, rivestire le cariche nella UK Privilege Ltd».

Foto copertina: Danilo Balducci via ZUMA Wire