Ragazzi fila Scala
|

Milano, la bella storia dei ragazzi in fila di notte per i biglietti della Scala

Loro sono la prova vivente che i millennials non si interessano soltanto agli iPhone di ultima generazione, ai videogiochi o ai concerti commerciali dei rappers del momento. Loro sono i ragazzi under 30 che, nel freddo milanese di ieri, hanno trascorso la notte all’addiaccio pur di stringere tra le mani un biglietto scontato per la prima del Teatro la Scala. Il prossimo 3 dicembre alle ore 18, infatti, c’è in programmazione l’ormai tradizionale anteprima riservata ai più giovani amanti della musica lirica (che precede di quattro giorni l’apertura ufficiale della stagione teatrale): il costo del biglietto per l’evento è di 20 euro.

LEGGI ANCHE > L’orto botanico di Padova, primo esempio al mondo per la scienza e la cultura

RAGAZZI FILA SCALA, L’IMPRESA DEGLI UNDER 30 PER AVERE I BIGLIETTI SCONTATI

E allora vale la pena mettersi in fila, armati di sacco a pelo e thermos per mantenere in caldo il caffè: i giovani nati dal 1987 in poi, infatti, non hanno perso l’occasione per regalarsi una serata d’alta cultura, in uno dei luoghi simbolo del Paese, in una delle atmosfere più suggestive tra quelle regalate dagli appuntamenti fissi e tradizionali di ogni anno.

RAGAZZI FILA SCALA, IL PROGRAMMA DELLA PRIMA

La loro piccola «epopea» è stata documentata live dal giornalista di Rai News Paolo Maggioni che ha pubblicato le foto della nottata e del risveglio mattutino sui social network. Gli eroici under 30, quindi, si sono assicurati i biglietti per l’Andrea Chénier di Umberto Giordano, diretto dal maestro Riccardo Chailly, con la regia Mario Martone. Sarà proprio quest’opera lirica, infatti, ad aprire la stagione  2017/2018 della Scala, nel tradizionale debutto del 7 dicembre.

Una stagione che si apre, quindi, all’insegna dell’ottimismo e della passione dei giovani per la cultura. Un bel segnale, in un marasma di cattive notizie.

TAG: Milano, Scala