Vittorio Sgarbi grillini
|

Vittorio Sgarbi e i «grillini impresentabili ignoranti»

Due giorni fa Silvio Berlusconi, al teatro Politeama di Palermo, ha annunciato che sarà lui, se Nello Musumeci vincerà, l’assessore siciliano ai Beni culturali. E oggi, Vittorio Sgarbi, ha rilasciato una intervista a Il Giornale dove attacca pesantemente i rivali del MoVimento 5 Stelle. «Gli unici impresentabili sono i Cinque stelle per la loro ignoranza. Benedetto Croce diceva che il vero politico onesto è il politico capace. Loro sono incapaci, quindi disonesti».

LEGGI ANCHE > DI MAIO SFIDA RENZI A UN CONFRONTO TV E LUI ACCETTA. POI LA STOCCATA: «SALUTI DALLA SICILIA: QUI IL 5 NOVEMBRE SI VOTA»

Ma lei che ne pensa?

«Chi è l’impresentabile? È una figura inquisita, spesso ingiustamente, dalla magistratura. Impresentabile sulle liste è la Bindi. Il Fatto quotidiano ha intervistato il Mannino sbagliato perché non si sono presentati come si dovrebbe. A me questa polemica non ha fatto nessun effetto. Anzi credo abbia portato consenso a Musumeci».

La polemica non inciderà sul voto dei siciliani?

«Guardi, il voto in Sicilia è per il 30% voto d’opinione e per il 70% frutto di relazioni. È voto di scambio, nel senso che l’elettore sceglie chi lo possa aiutare a risolvere i problemi che la Sicilia ha. Vuole i miei sondaggi?».

Non si possono pubblicare…

«Ma i miei sono sondaggi sgarbiani, quindi non c’è problema. Voterà tra il 40 e il 42% dei siciliani. E questo sarà anche l’esito di Musumeci. Il grillino Cancelleri avrà tra il 25 e il 27%. Micari tra 15 e 16%, Fava tra il 12 e il 14%. Sedici punti di differenza»

E se vincono i pentastellati? «Allora la Sicilia può chiudere». «I Cinque stelle – aggiunge – hanno una visione pauperistica, si creerebbe un effetto Somalia. Una teoria economica sottosviluppata non può che creare sottosviluppo. Qui in Sicilia la candidatura al consiglio regionale è come un lavoro. Ci sono 700 posti a bando per 70 posti. Il che è l’opposto di quello che la Sicilia vuole».

(Un frame del video delle offese di Vittorio Sgarbi ai cittadini di Francavilla al Mare – da Corriere TV)