torino
|

Piazza San Carlo: verso gli avvisi di garanzia. Tra le accuse omicidio colposo

Una ventina di indagati, con accuse che vanno dalle lesioni all’omicidio colposo. Si sta per chiudere il cerchio intorno a quella notte di follia dove una ondata di panico nel cuore di Torino provocò un morto e 1526 feriti. Le persone sotto inchiesta, due più la sindaca Appendino iscritta per le querele ricevute dai feriti, ora sarebbero molto di più. E con contestazioni molto gravi.

piazza san carlo
ANSA / MATTEO BAZZI

LEGGI ANCHE > PIAZZA SAN CARLO, COSA NON HA FUNZIONATO A TORINO

Piazza San Carlo: coinvolti vertici di Comune, enti e sicurezza

Secondo quanto riportano la Stampa e diverse testate la procura di Torino sta per notificare coinvolge alcune figure di vertice della città oltre a funzionari e dirigenti degli enti direttamente coinvolti nell’organizzazione della finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid. Secondo i magistrati – il pm Antonio Rinaudo, il procuratore aggiunto Vincenzo Pacileo e il procuratore capo Armando Spataro – ci sono mancanze, decisioni sbagliate e decisioni non prese in merito alla sicurezza della piazza torinese. La Digos – spiega il quotidiano – ha fatto un lungo lavoro dd’indagine, durato cinque mesi con raccolta di testimonianze e verbali.

(Foto copertina: fermo immagine Mediaset)