house of cards
|

Caso Kevin Spacey: per Netflix House of Cards finirà questa stagione

House of Cards si concluderà con una sesta ed ultima stagione mentre le polemiche travolgono l’attore Kevin SpaceyNetflix ha ribadito come la decisione sia stata presa in produzione qualche tempo fa. Ma secondo Variety l’annuncio è stato dato proprio dopo le accuse di molestie sessuali nei confronti di Kevin Spacey, e il suo coming out. L’attore è sia protagonista che produttore esecutivo della serie. House of Cards è finora ferma alla quinta stagione. Creatura di un successo targato Netflix ha alle spalle ben 53 nomination agli Emmy Awards.

LEGGI ANCHE > KEVIN SPACEY FA COMING OUT DOPO LE ACCUSE DI MOLESTIE SESSUALI DA PARTE DI ANTHONY RAPP

Netflix e Media Rights Capital hanno rilasciato una dichiarazione congiunta:

“Media Rights Capital e Netflix sono profondamente scossi per le notizie che riguardano Kevin Spacey. Di conseguenza i dirigenti di entrambe le nostre compagnie si sono recati a Baltimora (dove sono in corso le riprese della stagione 6, ndr) per incontrare il cast e tutta la squadra ed esprimere loro tutto il nostro sostegno. Come previsto dal programma, Spacey al momento non è al lavoro sul set”

Le riprese della sesta stagione sono in corso in questi giorni nel Maryland, ma ancora non è stata stabilita la data della messa in onda dei nuovi episodi. A creare imbarazzo tra i colleghi di Spacey a Hollywood è proprio il coming out, dato quasi per giustificare l’episodio avvenuto con Rapp, al tempo 14enne. Cameron Esposito ha per esempio twittato: “Voglio essere veramente chiaro, essere gay non ha niente a che fare con i minori”. E l’attrice Rose McGowan, che afferma di essere stata violentata da Harvey Weinstein, ha scritto: “Per fortuna, Spacey arrivederci, è il tuo turno per piangere, ecco perché dobbiamo dirgli addio”.