Michelle Hunziker Eros
|

Michelle Hunziker confessa: «Per la setta Clelia ho lasciato Eros»

L’ha tenuta “prigioniera” per 5 anni ed ha causato la fine del suo primo matrimonio: Michelle Hunziker confessa che dietro la fine del rapporto con Eros Ramazzotti ci sarebbe proprio la setta Clelia. La conduttrice ha appena pubblicato un libro, Una vita apparentemente perfetta, in cui racconta la terribile esperienza di cui è stata vittima dai 23 ai 28 anni. Un periodo in cui ne è stata di fatto prigioniera psicologica, compromettendo tutti i suoi rapporti personali, diventando paranoica e ossessionata dalla pulizia. Era già intuibile da quanto raccontato da Michelle Hunziker nell’intervista al Corriere della Sera che la sua adesione alla setta avesse minato il rapporto con Eros, con cui a 23 anni, quando si è avvicinata a Clelia, era felicemente sposata.

MICHELLE HUNZIKER: «HO LASCIATO ERO PER COLPA DELLA SETTA»

«Mi dicevano che mio marito era negativo per me, ma io lo amavo moltissimo. Quando Eros mi ha messo davanti alla scelta `o me o loro` io ho scelto loro», ha raccontato la showgirl svizzera in un’intervista a Silvia Toffanin, che andrà in onda nella puntata di Verissimo del prossimo 4 novembre, come riferisce il sito di TgCom24. «Sono entrata in questa setta senza neppure accorgermene. Per controllarmi mi hanno allontanato dai miei affetti e fatto leva sulle mie debolezze. Mi filtravano le telefonate, non potevo parlare neppure con mia madre, che non ho visto per quattro anni», aggiunge Michelle Hunziker.

MICHELLE HUNZIKER RACCONTA DEGLI ANNI NELLA SETTA A VERISSIMO

Il sistema di cui è rimasta vittima la conduttrice tv è complesso e articolato: regole ferree, come quelle sull’igiene personale e sull’astinenza sessuale e insieme punizioni. Una sorta di “bastone e carota” – come l’ha definito la Hunziker – per cui da un lato la setta di Clelia esaltava i suoi successi, ma dall’altro non gliene riconosceva il merito: «Mi mettevano in castigo, mi lasciavano sola. Minavano la mia autostima dicendomi che non avevo talento e che avevo successo solamente perché avevo intrapreso questo percorso spirituale». E aggiunge «Mi hanno fatto lasciare la mia agenzia e convinta ad aprire una nuova società, finanziata totalmente da me. Ovviamente pagavo e davo da mangiare a tutti loro. Ad un certo punto mi hanno persino convinta a cedere tutte le mie quote a loro». Perché non allontanarsi allora: «Clelia mi disse che se me ne fossi andata dalla setta sarei morta», confessa Michelle Hunziker a Silvia Toffanin.

Foto copertina: ANSA/FLAVIO LO SCALZO