Claudio Lotito
|

Claudio Lotito confonde la sinagoga con la moschea | VIDEO

Claudio Lotito ha fatto una nuova gaffe durante l’intervista a Matrix. Il presidente della Lazio, parlando della corona di fiori portata alla sinagoga di Roma, ha rimarcato di essere andato alla moschea. Lotito si è confuso tra il luogo di culto della religione ebraica e quello della fede musulmana, suscitando la reazione un po’ imbarazzata del conduttore Nicola Porro.

IL VIDEO DELLA GAFFE DI LOTITO TRA SINAGOGA E MOSCHEA

Il presentatore di Matrix ha fermato il presidente della Lazio, correggendo la moschea con sinagoga, e ironizzando su come per lui l’importante fosse non fare confusione tra la Roma e la Lazio. Una gaffe che ha spinto Lotito a giustificarsi con il troppo stress, anche se la frase in merito non è stata conclusa visto l’intervento di Nicola Porro, che l’invitato a proseguire senza soffermarsi sulle motivazioni dell’errore. Claudio Lotito sta vivendo giornate di tormente mediatica, dopo il caso degli adesivi di Anne Frank in maglia giallorossa attaccati allo Stadio Olimpico da alcuni tifosi della Lazio, già identificati.

LEGGI ANCHE > IN CAMPO LA LETTURA DI ANNA FRANK, MA I TIFOSI FANNO IL SALUTO ROMANO E CANTANO ‘ME NE FREGO’

Il dirigente sportivo è andato in diverse trasmissioni TV per distanziarsi da questo gesto, e tra queste partecipazioni sul piccolo schermo c’stata anche Matrix. La curva della squadra romana è storicamente legata all’estrema destra, e ha più volte esposto striscioni oppure cantato cori dalla matrice antisemita. Claudio Lotito ha condannato questi gesti razzisti, rimarcando come la Lazio sia parte lesa in questa vicenda. Per evidenziare la solidarietà e il rispetto della società che presiede da più di dieci anni l’imprenditore romano ha portato in qualità di presidente della Lazio una corono di fiori alla sinagoga di Roma, finita poi nel Tevere. Allo Stadio Olimpico ieri una parte dei tifosi della Lazio non ha gradito la lettura dei brani di Anne Frank, intonando canti fascisti, con tanto di saluto romano.