Choc a Cattolica: violenza sessuale su una paziente in ospedale

di Redazione | 24/10/2017

cattolica ospedale

Stanotte, i carabinieri della compagnia di Riccione, in seguito a un’indagine condotta sotto la direzione della Procura di Rimini, hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare a carico di un 66enne operatore socio-sanitario, in servizio presso l’ospedale civile di Cattolica (Rimini), ritenuto responsabile di violenza sessuale all’interno della struttura sanitaria ai danni di una giovane paziente.

LEGGI ANCHE > DUE MINISTRE SVEDESI DENUNCIANO DI ESSERE STATE MOLESTATE AI VERTICI UE

L’uomo, barelliere, avrebbe palpeggiato la giovane 25ennne mentre si stava riprendendo da una anestesia post operatoria. La violenza sarebbe avvenuta nella sala del risveglio dove la ragazza era stata portata dopo un intervento chirurgico e nuovamente nel tragitto verso la stanza del reparto dove era ricoverata. Secondo quanto riporta Il Resto del Carlino subito dopo il gesto subito la giovane, straniera, sarebbe scappata in lacrime dalle altre degenti raccontando degli abusi subiti. L’operatore socio sanitario sotto accusa si trova ora agli arresti domiciliari.

(foto di repertorio ANSA/CESARE ABBATE)