Dybala offende Allegri
|

Dybala infuriato con Allegri al momento del cambio: «La concha de tu madre». Nuovo caso Bonucci? | VIDEO

Una lite in campo, come quella della scorsa stagione? Non c’è aria di serenità in casa Juventus. Lo testimoniano queste immagini colte dalle telecamere di SkySport al momento della sostituzione di Paulo Dybala durante il match tra Udinese e Juventus. Il calciatore argentino ha lasciato il campo al 23° minuto del secondo tempo, per lasciare il posto a Douglas Costa. I bianconeri avevano già messo al sicuro la partita portandosi sul 4-2, nonostante l’inferiorità numerica (il match terminerà 6-2 per la Juventus).

LEGGI ANCHE > Juventus fuori dai c*****i, l’audio shock in diretta a Mediaset Premium

DYBALA OFFENDE ALLEGRI, ECCO IL VIDEO DELLA SOSTITUZIONE

Una lunga passerella quella di Dybala, dal centro del campo alla panchina. La Joya, però, non sembra apprezzare particolarmente e, scurissimo in volto, si lascia andare a un labiale che da molti è stato interpretato come la volgare espressione «la concha de tu madre», un insulto che sembra essere rivolto proprio al tecnico bianconero Massimiliano Allegri.

L’espressione inqualificabile lascerebbe trapelare tutto il malumore del numero 10 juventino in questo particolare momento della stagione. Dopo due rigori consecutivi sbagliato (contro Atalanta e Lazio), Dybala ha perso la vena realizzativa di settembre e anche la lucidità che lo aveva caratterizzato in questo inizio di campionato.

DYBALA OFFENDE ALLEGRI, IL PRECEDENTE

La presunta frase di Dybala non passerà certo inosservata nell’ambiente juventino. Già lo scorso anno, nel corso della partita di Serie A contro il Palermo, Allegri ebbe un violento diverbio in campo con l’allora difensore bianconero Leonardo Bonucci. Il risultato di quella sfuriata fu il provvedimento disciplinare (tribuna e multa) per il calciatore, proprio in vista della cruciale sfida di Champions League contro il Porto.

Difficile immaginare una soluzione del genere anche per Dybala. Del resto, la stagione è ancora lunga, l’attaccante della Juventus non sta attraversando un periodo brillante e un  eventuale provvedimento disciplinare potrebbe peggiorare ancora di più il suo umore. Mercoledì si torna di nuovo in campo: basteranno due giorni per smaltire la rabbia?