Asia Argento cita Kurt Cobain su Twitter

di Andrea Mollica | 20/10/2017

Asia Argento

Asia Argento è al centro di una fortissima polemica mediatica da ormai diversi giorni. L’attrice italiana è stata oggetto di molte critiche, alcune anche disgustose, dopo che ha rivelato di aver subito molestie sessuali dal produttore cinematografico Weinstein. Il quotidiano Libero l’ha definita una prostituta per il suo comportament; Asia Argento ha risposto con una querela contro il direttore Vittorio Feltri e l’editorialista Renato Farina.

Asia Argento

ASIA ARGENTO CITA KURT COBAIN TWITTANDO RAPE ME, STUPRAMI

L’attrice è molto attiva su Twitter, dove si è sfogata a ripetizione, e dove è intervenuta anche per rispondere a chi, come Rossella Brescia, sembrava la criticasse. Nelle ultime ore Asia Argento ha condiviso un tweet particolare, una citazione estesa di Kurt Cobain. L’attrice ha twittato il ritornello di una canzone dei Nirvana, Rape Me, che italiano è traducibile come: «Rape me, rape me my friend. Rape me, rape me again. I’m not the only one I’m not the only one. Stuprami, stuprami amico mio. Stuprami, stuprami ancora. Non sono l’unico». La canzone di Kurt Cobain aveva suscitato molte polemiche quando era stata proposta, viste le parole così dirette su un tema molto delicato come la violenza sessuale. Il cantante dei Nirvana aveva rimarcato come Rape Me fosse un brano contro gli abusi sessuali, negando che nel testo ci fossero riferimenti personali. Secondo diversi critici dell’epoca Cobain sembrava lamentarsi di come i media americanai avessero trattato i Nirvana, commettendo un abuso, figurato, nei suoi confronti, in particolare per quanto riguarda la vita privata. La citazione diventa un pò inquietatante se si considera la tragica fine di Kurt Cobain, che si è suicidato a 27 anni. Rape Me è apparsa su In Utero nel 1993, ma era stata composta prima di Nevermind, e i Nirvana l’avevana proposta dal vivo più volte tra il 1991 e il 1993, quando è stato pubblicato il loro terzo e ultimo disco. Nel 1992 la suonarono per pochi secondi agli MTV Awards, come gesto di provocazione nei confronti di MTV. La gif condivisa da Asia Argento riprende un momento dell’Unplugged dei Nirvana, in cui il pubblico chiedeva di suonare Rape Me in versione acustica.

Foto copertina: Visual via ZUMA Press