tredicenne caduto dalla finestra
|

Roma, la morte del tredicenne caduto dalla finestra della scuola

Questa mattina a Roma un ragazzo tredicenne è caduto dalla finestra della scuola ed è morto. L’istituto è il Santa Maria di via Tasso, nel centro di Roma, uno scuola privata tra le più note della capitale. Lo studente è volato da una finestra che dà su un cortile interno ed è atterrato sulla tromba delle scale. Immediatamente soccorso dal 118, il tredicenne è morto poco dopo, all’ospedale San Giovanni, dove è arrivato in gravissime condizioni.

Ancora poco chiare le circostanze della morte del tredicenne caduta dalla finestra della sua scuola a Roma, nel quartiere Esquilino. Secondo quanto riferisce Il Messaggero, «la tragedia sarebbe avvenuta intorno alle 12. Il ragazzino, approfittando di un momento di pausa dalle attività, si è staccato dai compagni di classe, è salito al II piano dell’istituto e si è lanciato dalla finestra che da su un cortile interno, precipitando sulla tromba delle scale».

TREDICENNE CADUTO DALLA FINESTRA DELLA SCUOLA, LE TESTIMONIANZE DEI COMPAGNI

«Ha detto ‘ciao a tutti’ e poi si è lanciato», raccontano alcuni studenti all’Ansa all’uscita della scuola. «Siamo addolorati – aggiungono – conoscevamo lui e anche il fratello. Era un bravissimo ragazzo, non riusciamo a capire perché lo abbia fatto. Ci hanno detto – concludono – che ha utilizzato una sedia per superare la ringhiera e buttarsi dalla tromba delle scale».

TREDICENNE CADUTO DALLA FINESTRA DELLA SCUOLA, IPOTESI SUICIDIO

Secondo il quotidiano romano, poi, nello zaino del tredicenne caduto dalla finestra della scuola, gli investigatori hanno ritrovato un biglietto, in cui il ragazzino annunciava l’intenzione di togliersi la vita. Per questo, l’ipotesi più accreditata al momento è che si sia trattato di un suicidio.

Alla scuola Santa Maria di via Tasso si trovano ora agenti della polizia e carabinieri della compagnia di piazza Dante, che stanno raccogliendo diverse testimonianze, per ricostruire con esattezza l’accaduto.